MARISCHIO ATTENDE UNA NUOVA SCUOLA PRIMARIA

Costruire una scuola nuova a Marischio dopo il trasferimento degli alunni a Fabriano nonostante il plesso agibile. Residenti e genitori degli bambini che frequentano le lezioni nella frazione più popolosa del Comune, chiedono al sindaco Sagramola di non chiudere la struttura definitivamente e mantenere una promessa fatta, anche dai predecessori in ogni campagna elettorale, circa lo stanziamento dei fondi per edificare un nuovo stabile. Una vicenda triste che va avanti da troppi anni e che ora è arrivata al capolinea con il sisma. La direzione scolastica ha deciso di trasferire provvisoriamente i bambini nel quartiere Borgo in strutture più idonee e la decisione ha confermato l’urgenza di costruire un plesso a Marischio dotato di tutti quei confort che gli alunni, negli anni, non hanno potuto apprezzare: un laboratorio di informatica vero e proprio, una palestra, uno spazio verde esterno per il gioco e aule per i laboratori. “La vecchia struttura è agibile – ha detto il preside Antonello Gaspari – ma prima di tutto viene la serenità di alunni e famiglie, per questo ho scelto di spostarli per alcuni mesi in città. E’ il momento che l’amministrazione comunali studi una soluzione per questa scuola che non deve chiudere. Servono spazi alternativi per circa cento alunni che hanno diritto di aule spaziose, palestra e laboratori nella storica sede della frazione”. Il sindaco ha promesso che “si farà di tutto per mantenere l’identità della scuola primaria di Marischio”. Questa mattina, intanto, il primo cittadino incontrerà i dirigenti scolastici degli istituti comprensivi della città per valutare l’andamento delle attività dopo la ripresa delle lezioni post sisma. Si parlerà delle prove di evacuazione e si traccerà un primo bilancio dai vari plessi dopo il trasferimento degli alunni della primaria di Marischio in altra sede per problemi emersi durante lo svolgimento della prova di emergenza. Con l’occasione verrà presentato il preliminare del progetto per la nuova edificazione della scuola per l’infanzia Don Petruio.

m.a.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy