IL SALUTO DEL PAPA AL 38° PELLEGRINAGGIO MACERATA-LORETO

“Ho avuto conferma che sicuramente anche quest’anno ci arriverà il saluto del papa prima della partenza da Macerata”. Lo ha annunciato mons. Giancarlo Vecerrica, ideatore del Pellegrinaggio Macerata-Loreto e amministratore apostolico della diocesi di Fabriano-Matelica, presentando la 38/a edizione dell’iniziativa che si terrà domani, sabato 11 giugno. Sarà il card. Edoardo Menichelli, arcivescovo di Ancona-Osimo, a celebrare la messa allo Stadio Helvia Recina. Mons. Vecerrica ha incontrato papa Francesco in piazza San Pietro in occasione della benedizione della fiaccola: “L’ho visto veramente interessato al nostro pellegrinaggio, specialmente quando gli ho detto che tutti gli anni sono numerosi i giovani che vi prendono parte. Ma l’ho visto anche preoccupato per la drammaticità della realtà di oggi dei nostri giovani e mi ha detto espressamente: ‘Andate avanti con coraggio!'”.

I VOLONTARI DEL PELLEGRINAGGIO

Tutto pronto per il 38° Pellegrinaggio a piedi Macerata-Loreto  di domani, 11 giugno, con il coinvolgimento di ben 3mila volontari per garantire il buon andamento dei numerosi servizi. I numeri anche quest’anno sono in crescita nei vari settori, a cominciare dalla segreteria che vede all’opera ben 300 persone, mentre per il servizio accoglienza è stata toccata quota 800, con giovani provenienti, oltre che dalle Marche, anche da Abruzzo, Emilia-Romagna e Lombardia. Più di 100 persone impiegate nel coro, 150 nel servizio liturgico (con circa 20.000 ostie da utilizzare), oltre 30 per l’accoglienza autorità ed ospiti, 140 per l’allestimento stadio, 30 per l’ufficio stampa, ben 500 volontari tra personale medico e paramedico (tra cui 50 medici), con l’impiego di 30 ambulanze e la presenza di quattro postazioni mediche avanzate, dieci punti di primo intervento e quindici postazioni mobili; in più sono 40 i pulmini del servizio accoglienza mobile messi a disposizione da volontari privati, con l’aggiunta di undici pullman di linea.

L’amplificazione sarà dotata di 16 squadre per oltre 250 persone, mentre sono 35 le persone tra podisti, accompagnatori e speaker impiegate con la fiaccola per la pace e durante il cammino saranno una trentina i podisti di varie società sportive provenienti, oltre che dalle Marche, da Padova, Terni, Lecce, Perugia. Ben 200 le persone che giungeranno da Pesaro per curare il servizio di ristoro-colazione la mattina, prima di raggiungere Loreto, con la preparazione di 4.000 litri di thè, 3mila tazzine di caffè, 20mila merendine, 15mila bottigliette d’acqua e 5 quintali di dolci fatti a mano. Volontari presenti, nel numero di 200, per la distribuzione dei flambeaux a S. Firmano e all’arrivo a Loreto 80 persone per la colletta, ma anche ben 100 sono i volontari ai banchetti informativi per i pellegrini. L’appuntamento per la #MacerataLoreto16 è per domani, sabato 11 giugno alle ore 20.30, presso lo Stadio Helvia Recina di Macerata, con la Messa officiata dal Cardinale Edoardo Menichelli. Varie le provenienze dei pellegrini con la sorpresa della Svizzera che quest’anno ha già organizzato due pullman da Lugano. Tra le destinazioni, Milano guida la fila con quasi 20 pullman, mentre si sono già segnati Frosinone, Foggia, Genova, Venezia, Rovigo, Piacenza, Potenza, Andria e numerosi torpedoni dalle varie diocesi delle Marche. Il pellegrinaggio è stato ideato da Mons. Giancarlo Vecerrica.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy