UN CALCIO ALLA DROGA CON DOPOLAVORO E NARCONON

Domenica 22 maggio, sul campo sportivo di Albacina, si è tenuto un incontro di calcio tra la formazione del Dopolavoro Ferroviario di Fabriano e quella della comunità Narconon Astore di Poggio San Romualdo. L’incontro si è concluso con la vittoria del Narconon Astore per 2 a 1. L’attiva partecipazione dei tifosi presenti ha riscaldato gli animi dei giocatori che hanno dato vita ad una gara di forte agonismo ma giocata nel massimo della correttezza da entrambe le formazioni. La partita è stata organizzata con l’intento di lanciare un messaggio di sensibilizzazione sul diffuso fenomeno della tossicodipendenza. Messaggio in totale sintonia con quanto ha sottolineato proprio in questi giorni il vescovo di Fabriano, Mons. Vecerrica. Dopo la partita tutti i giocatori ed i tifosi presenti sono stati ospitati presso la sede della comunità Narconon per un buffet e per un incontro informativo sul tema della tossicodipendenza e dell’importanza della prevenzione. Durante l’incontro ha preso la parola anche il consigliere comunale Giancarlo Bonafoni, nonché presidente dell’associazione Dopolavoro Ferroviario di Fabriano che a nome e per conto dell’associazione da lui rappresentata, ha donato agli ospiti della comunità un tavolo da ping-pong. “Al dì là del risultato formale della partita – hanno detto gli organizzatori – sicuramente quello che è stato il vero risultato dell’intera giornata, è l’unione d’intenti nella lotta alla droga. Uniti e con maggiore attività preventiva la lotta alla droga si può vincere.”

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy