IL COORDINAMENTO PROSEGUE: NO CONGELAMENTO RICORSO AL TAR

Non si ferma il coordinamento per il punto nascita dell’Ospedale “E. Profili” e chiede che si vada avanti sulla strada del ricorso al Tar e del referendum. Dopo l’annuncio del congelamento del ricorso al Tar in attesa che il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli dia una risposta alla proposta dell’equipe itinerante tra Fabriano e Jesi, il coordinamento dichiara di non accettare che la questione delle nascite in città si esaurisca con quella che anche il dott. Lamanna ha dichiarato essere una soluzione tampone. Ciò che il coordinamento, e la maggior parte dei cittadini fabrianesi, chiede è che il punto nascita dell’Ospedale “E. Profili” sia salvato in via definitiva. Non solo, ciò che il coordinamento auspica è che Fabriano diventi il centro dell’area montana per ciò che concerne i servizi sanitari. Per questo si andrà avanti sulla strada tracciata fino a questo momento, con azioni forti ed atte a contrastare scelte politiche che possano mettere di  nuovo a rischio,  in un prossimo futuro, il punto nascita e tutti i servizi sanitari che Fabriano deve e vuole salvaguardare.

cs

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy