FIERA DELLE CIPOLLE, SUCCESSO IN CENTRO A FABRIANO

Nonostante la crisi economica, la Fiera delle Cipolle è stata promossa da turisti e fabrianesi che hanno passeggiato in centro per tutta la giornata. Per la prima volta in tanti hanno potuto vedere con i propri occhi l’avanzamento dei lavori per la scopertura del fiume Giano. Lavori anche in altre vie attraversate dalla fiera. In via Fratti, una delle vie di fuga per chi percorre Piazza Garibaldi, è in corso il rifacimento della pavimentazione che in parte si è concluso sabato. In via Miliani lavori terminati in due terzi di via e così le bancarelle hanno inaugurato il tratto chiuso da questa estate. Peccato, però, che la fiera non è diventata, nemmeno quest’anno, l’occasione per presentare alcuni prodotti tipici della città. Carta e Salame Fabriano, infatti, non hanno nemmeno qui la vetrina che meritano. Migliaia di appassionati hanno invaso ieri il centro storico di Fabriano in occasione della tradizionale Fiera delle Cipolle che si si svolge ogni anno il 26 ottobre. Complice la bella giornata di sole e la temperatura gradevole, fin dal mattino in tanti hanno passeggiato lungo Corso della Repubblica curiosando tra duecento bancarelle, una quindicina di artigiani e diversi stand gastronomici. Per un giorno tante persone hanno potuto apprezzare le bellezze del centro storico. Alcuni, addirittura, sono arrivati in città da Ancona, Marotta, Macerata e Gubbio. Fino alle ore 21 i fabrianesi hanno passeggiato lungo la fiera e tanti sono tornati a casa con buste piene di spesa. Il budget, però, è diminuito nel corso degli anni e gli incassi record di dieci anni fa sono un miraggio. Nell’edizione autunnale della fiera cittadina non potevano mancare le cipolle acquistate, come sempre, da superstiziosi e amanti dei prodotti biologici nei presso dell’edicola La Rovere.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy