IN 2.500 AL PALAGUERRIERI, FESTA PROMOSSA DAI GIOVANI

Successo per la festa al Palaguerrieri di Fabriano e, nonostante le polemiche della settimana scorsa da parte di un gruppo anomino formato da mamme, tutto è filato liscio e 2.500 si sono divertite al Palas! Le imponenti misure di sicurezza schierate nel quartiere Santa Maria e dentro e fuori il Palaguerrieri di Fabriano hanno funzionato e la festa organizzata da Afteshock è stata promossa. I giovani hanno ballato fino all’alba di ieri mattina sulle note di cinque famosi dj. Il Commissariato di Pubblica Sicurezza aveva coordinato un dispiegamento di forze dell’ordine in occasione di PalaFabriano Titilla. Il Vice Questore Aggiunto Mario Russo, già la settimana scorsa, aveva chiesto ad Aftershock di raddoppiare i buttafuori per migliorare il servizio di sicurezza. Poi ha predisposto un servizio accurato con il coinvolgimento, oltre che della Polizia di Stato, anche della Polizia Stradale, Municipale e dei Carabinieri. 20 uomini impegnati su strada e in borghese nei dintorni del Palazzetto dello Sport, dalle ore 22 di sabato alle 6 del mattino, hanno permesso il normale svolgimento della nottata musicale. Controllate quasi 300 persone e 150 auto. Diversi i posti di blocco effettuati con ispezioni alle autovetture. Non è stata registrata nessuna infrazione. Una pattuglia ha svolto, invece, controlli di tipo amministrativo al Palas e nei locali dove abitualmente si svolge, nel fine settimana, la movida fabrianese. “Il potenziamento dei controlli delle forze dell’ordine – dichiara il Vice Questore Mario Russo – e il raddoppio dei buttafuori chiesto dal commissariato hanno dato i suoi frutti e tutto si è svolto regolarmente.” Anche il servizio navetta istituito da Fabriano a Camerino con soste intermedie a Cerreto d’Esi, Matelica e Castelraimondo, è stato preso d’assalto da molti giovani che, in questo modo, hanno evitato di mettersi alla guida. A lavoro diversi volontari di Croce Rossa e Croce Azzurra.

m.a.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy