PRIMA IL GIOCO EROTICO, POI IL RICATTO ON LINE, FABRIANESI TRUFFATI

Un gioco erotico si è trasformato in truffa con la richiesta di un versamento di 1000 euro per evitare la pubblicazione del video che era stato loro girato con l’inganno. Alcuni uomini di età compresa tra i 30 e i 40 anni e residenti nel comprensorio fabrianese sono finiti in una trappola a sfondo sessuale e si sono rivolti al Commissariato di Fabriano che ora indaga per tentata estorsione. I maschietti, in un momento di divertimento, hanno iniziato a navigare, con il proprio pc, in alcuni siti hard e, ad un certo punto, sono stati contattati da alcune ragazze molto avvenenti tramite webcam che hanno chiesto loro di masturbarsi. Pochi minuti dopo la triste sorpresa. Le donne, infatti, hanno comunicato ai giovani che erano stati registrati durante l’atto e se non avessero versato subito su una carta ricaricabile 1000 euro avrebbero pubblicato il video in rete. Nessuno, però, si è intimorito e ha pagato la cifra richiesta. Solo in un caso questa rete di truffatori avrebbe pubblicato il video in rete creando rabbia e imbarazzo ma, nel giro di alcune ore, di quella registrazione non c’è più traccia. Ora gli uomini del Commissariato di Fabriano – sotto la guida del Dottor Mario Russo – indagano sull’accaduto. Sono diverse le denunce presentate. Le vittime fabrianesi hanno subìto la stessa truffa pur avendo navigato in siti erotici diversi. La tecnica è sempre la stessa: offrire prestazioni sessuali virtuali all’apparenza gratuite per poi ricattare gli uomini dopo aver registrato immagini e dialoghi compromettenti. La Polizia si è messa sulla tracce di questa banda anche se non sarà facile risalire ai responsabili considerando che, con molta probabilità, questo genere di trappole vengono escogitate attraverso connessione a una rete pubblica. Dalle prime indagini è emerso che il server usato dalle ragazze per la navigazione è situato in Inghilterra e in Africa. L’appello del Vice Questore di Fabriano Mario Russo è quello di non lasciarsi prendere in giro da chi, da dietro un sito, escogita di tutto pur di ingannare e truffare un altro e contattare le forze dell’ordine.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy