BATTERI NELL’ACQUA, COMUNICATO AREA VASTA 2 E COMUNE DI FABRIANO

In riferimento a quanto già pubblicato in merito all’episodio di non conformità circoscritto alle due linee acquedottistiche rappresentate dai riferimenti Viale Bovio e Via Dante del Comune di Fabriano, le Istituzioni coinvolte Comune di Fabriano ed Asur Area Vasta 2 Fabriano comunicano i seguenti aggiornamenti.

A seguito dei programmati controlli  di verifica compiuti dal Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione (SIAN) dell’Asur Are Vasta 2 sede di Fabriano è stato riscontrato il 25/06 un lieve superamento del valore parametrico E.Coli, riconducibile alle consistenti e violente piogge verificatesi nel recente periodo che potrebbero aver causato infiltrazioni nelle falde. A titolo puramente precauzionale, tenendo conto della lieve entità della contaminazione microbiologica e del favorevole andamento nel tempo della conformità delle acque delle due linee acquedottistiche, è stato  proposto dal SIAN al Sindaco l’emissione di un provvedimento cautelativo atto a limitare l’uso dell’acqua esclusivamente nel caso di ingestione diretta (acqua da bere).

Contestualmente il SIAN ha chiesto a Multiservizi, Ente Gestore dell’acquedotto, di attivarsi prontamente al fine di relazionare  sulle cause che potrebbero aver determinato la non conformità e di specificare gli interventi gestionali attuati, comprese le analisi  di verifica interna, necessari all’immediato ripristino della qualità dell’acqua erogata. La Multiservizi si è immediatamente attivata per verificare, monitorare e risolvere la problematica evidenziata ed effettuare nuove analisi che confermassero o meno l’allarme. Alla data attuale queste sono le evidenze: le analisi di verifica eseguite sui campioni prelevati il 26/06  hanno dato esito di conformità al parametro difforme. A ciò si aggiunge per la tranquillità della popolazione interessata che le analisi interne che Multiservizi attua per monitorare la conformità delle acque erogate, eseguite, precedentemente al campionamento ASUR del 22/06, nei  giorni 09/06 e 12/06 sono risultate pienamente conformi ai valori di parametro microbiologi previsti dal D. Lgs 31/2001 sulla qualità delle acque destinate al consumo umano. Il SIAN ha disposto in data odierna – 29 giugno – un accertamento ispettivo e analitico per verificare il ripristino della situazione di occasionale non conformità il cui esito sarà comunicato, nel rispetto dei tempi tecnici di almeno 48 ore necessari alla esecuzione delle analisi microbiologiche eseguite da parte dell’ARPAM di Ancona. Se risulterà confermato il superamento della situazione di criticità verrà disposta dal Sindaco la revoca della limitazione d’uso temporanea. Pur comprendendo i disagi arrecati si vuole confermare che le Istituzioni coinvolte e l’Ente Gestore stanno operando  a massima garanzia degli utenti ed effettuando  tutte le attività ed i controlli previsti dalle norme e dai piani operativi di propria pertinenza.  La criticità di questi giorni è oggetto di scrupolosa verifica per ripristinare con assoluta certezza la qualità dell’acqua fornita alla popolazione.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy