BATTERI NELL’ACQUA, A FABRIANO TUTTI IN FILA ALLE AUTOBOTTI

Continuano i disagi per più di novemila fabrianesi rimasti senza acqua potabile a seguito dei campionamenti dell’Asur che hanno evidenziato la presenza di batteri Escherichia Coli in due punti dell’acquedotto: il Fab 26 di via Bovio e il Fab 32 di via Dante. Il sindaco Giancarlo Sagramola ha invitato i cittadini a non allarmarsi perché non ci sono rischi gravi per la salute e facendola bollire è possibile utilizzarla. Nei prossimi giorni verranno effettuati nuove analisi. Polemiche in rete. “Le comunicazioni – sostengono alcuni cittadini – sono arrivate tardi nei siti istituzionali di Multiservizi e Comune di Fabriano.”

Le vie interessate

Sono coinvolte dall’ordinanza del Sindaco le vie Zacchili, Domenico Rossi, 13 Luglio, Cortina San venanzo, Piazza partigiani, Domenico Berti, vicoli del Piano, Damiano Chiesa e vicolo Piazza Garibaldi, Fratti, Porta Nuova, 4 Novembre, Pietro Miliani, Spiazzi San Nicolo, Piazza Cairoli, Piazza Quintino Sella. L’approvvigionamento per fini potabili, comunque, viene garantito tramite punti prelievo predisposti da Multiservizi e ubicati in via Bovio, Giuseppe Miliani, Viale Serafini, via Balbo incrocio via Mamiani.

Le altre vie interessate sono Tommasi, Engles Profili, Bellocchi, Broganelli, Pavoni, Don Minzoni (tratto don Riganelli Mattarella), Ruggeri, Buozzi, L.Corsi, P. Nenni, Di Vittorio, Gigli, via Dante tratto via Tommasi e rotatoria Anas vicino stabilimento Elica. Anche qui, l’approvvigionamento per fini potabili verrà garantito tramite punti prelievo predisposti nel parcheggio del Supermercato Coop.

 

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy