PALIO DI SAN GIOVANNI, L’EDIZIONE DEI GIOVANI E DELLE ASSOCIAZIONI

Con la lettura del Bando del Contato il Palio di San Giovanni Battista di Fabriano alza il sipario per un’edizione che si preannuncia coinvolgente. Ieri frazioni coinvolte nella lettura del bando, l’evento che invita tutti a vivere la città per due settimane e che dà il via alla rievocazione storica apprezzata anche fuori regione. Tra le novità la collaborazione dell’Ente Palio con le associazioni del territorio che diventano parte integrante della manifestazione e un’attenzione particolare ai giovani che dopo mesi di studio a scuola della storia di Fabriano e delle infiorate realizzeranno proprio un’opera con i fiori sul sagrato della basilica Cattedrale il giorno di San Giovanni. L’obiettivo è quello di recuperare le proprie origini. Il tema – Fabriano e il fiume Giano – è stato raffigurato nei bozzetti delle infiorate dagli alunni del Liceo Artistico Mannucci.

“Fino al 24 giugno Fabriano – spiega il presidente Paolo Mearelli – si trasforma grazie alle infiorate artistiche, al corteo storico, agli eventi collaterali, alle attività delle quattro porte che vivono dell’entusiasmo dei volontari. Dodici giorni in cui il centro storico – e non solo – sarà colorato proprio da loro.” Giovedì 11 giugno apriranno le Hosterie collocate presso il Chiostro di San Biagio (Pisana), il Chiostro di San Nicolò (Borgo), il Chiostro di San Benedetto (Piano) e presso le ex carceri di via Ceramica (Cervara). Sabato prossimo, alle ore 15, scatta il via per la realizzazione delle infiorate artistiche al Ridotto del Teatro Gentile, a San Domenico, in piazza Garibaldi e a San Filippo. Spazio anche all’approfondimento. L’appuntamento è per lunedì 15 giugno alle ore 21,15 all’Oratorio della Carità per il convegno “Il fiume e la città: Fabriano e il Giano.” In programma tanti eventi: giovedì 18 giugno alle ore 21,30 la Sfida degli Arcieri in Piazza del Comune. Venerdì 19, invece, la premiazione delle infiorate in centro storico. Sabato 20 Giugno alle ore 21.45 si svolgerà in Piazza del Comune l’epico assedio tra i cavalieri del figlio dell’ultimo signore dei Chiavelli, padroni delle terre dei Castri Fabriani contro le forze del Conte Rodolfo II da Varano, signore di Camerinum. La spettacolare battaglia sarà messa in scena dai ragazzi della Militia Bartholomei di Castelraimondo. Domenica 21 Corteo Storico con esibizione dei Campanari di Precicchie. Il 23 giugno spazio al Palio dei Monelli. Martedì 24 giugno Santa Messa in Cattedrale presieduta dal Nunzio Apostolico in Italia Mons. Bernardini. Seguirà la processione e l’attesa Sfida del Maglio.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy