SPACCIA A DUE GEMELLI E TENTA DI INGOIARE LA DROGA. ARRESTATO

I carabinieri hanno arrestato un ventottenne tunisino, disoccupato, per detenzione e spaccio illegale di sostanza stupefacente. Nel corso dell’operazione, i militari hanno anche sequestrato 8 grammi di hashish e 290 euro in contanti. Da qualche giorno gli investigatori erano sulle sue tracce. Sabato pomeriggio si sono appostati in via Monte Conero, hanno notato un uomo uscire da un’abitazione che dopo una breve attesa veniva raggiunto da due ragazzi. Poi i tre sono saliti su una Fiat Multipla, i carabinieri, appostati con un cannocchiale, hanno notato un ragazzo seduto sul sedile anteriore consegnare una banconota all’uomo che estraeva dalla tasca dei pantaloni qualcosa che consegnava al ragazzo. E’ scattato il controllo. Il giovane tunisino con una mossa fulminea ha tolto di mano l’involucro che aveva appena consegnato al ragazzo cercando di ingoiarlo. I militari glielo hanno impedito e hanno identificato lui e i due acquirenti, due fratelli gemelli entrambi diciassettenni, anch’essi di origine tunisina e residenti in provincia di Perugia, che si trovavano momentaneamente a Montemarciano a casa di parenti. La perquisizione ha consentito di recuperare l’involucro spacciato, costituito da 6 (sei) grammi di hashish, di rinvenire altri 2 grammi di hashish, 15 grammi di mannitolo (lassativo, in genere utilizzato per tagliare la cocaina) e la somma in contanti di euro a 290 in varie banconote anche di piccolo taglio, che venivano sottoposti a sequestro. Lo riferisce il Corriere Adriatico.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy