CAPITANO IURLARO: “CONTRASTO REATI CONTRO IL PATRIMONIO PRIORITA’ DELLA COMPAGNIA DI FABRIANO’

Hanno un volto i giovani che facevano razzia di rame da una abitazione e che hanno tentato di rubare un’auto in sosta. Quattro ragazzi di età compresa tra 24 e 32 anni sono stati denunciati dai Carabinieri della Compagnia di Fabriano per furto. Due di loro sono stati traditi da un barattolo di vernice che era conservata nella casa derubata e che, durante la razzia, si era rovesciato sulle scarpe dei ladri. Due denunciati sono veneti mentre gli altri due sono originati della Romania. Tutti e quattro sono stati smascherati dai militari coordinati dal Capitano Benedetto Iurlaro in due operazioni distinte. Per i due romeni, di 28 e 32 anni, l’accusa è quella di furto aggravato per aver rubato i discendenti in rame presso un’abitazione di Sassoferrato, nonché di possesso ingiustificato di grimaldelli e porto abusivo di armi in macchina. Nel corso delle indagini, i militari scoprono che uno degli autori, durante il furto, nel tentativo di asportare le grondaie in rame aveva rovesciato un barattolo di vernice, appoggiato nell’abitazione presa di mira e che parte di quella vernice – erroneamente – aveva imbrattato le scarpe degli autori, come successivamente scoperto durante la perquisizione domiciliare nei confronti dei due soggetti, che erano già tenuti d’occhio dai carabinieri della Stazione locale. Nei loro confronti – oltre alla denuncia per furto aggravato – anche il sequestro di arnesi da scasso. Inoltre è stata inoltrata richiesta di foglio di via obbligatorio proprio per il comune di Sassoferrato. I due veneti di 24 e 32 anni – con numerosi precedenti di polizia – dopo essere stati sorpresi con fare sospetto in una piccola località isolata poco lontana da Genga, sono stati riconosciuti come gli autori di un tentato furto su un’autovettura in sosta lungo la strada. Nei confronti di entrambi è stata richiesta l’emissione di foglio di via obbligatorio per il comune di Genga. Le forze dell’ordine invitano, ancora una volta, i cittadini a segnalare qualsiasi movimento sospetto ai numeri telefonici di emergenza. I militari sono presenti sul territorio ventiquattro ore su ventiquattro con, almeno, una pattuglia in circolazione.

“Il contrasto ai reati contro il patrimonio, in particolare i furti, è una delle priorità della Compagnia dei Carabinieri di Fabriano che con tutte le sue componenti – spiega il Capitano Iurlaro – mette in campo ogni sforzo per raggiungere risultati di rilievo.” Grazie alle Stazioni di Sassoferrato e Genga, i militari delle rispettive stazioni, guidate dai Luogotenenti Paolo Rinaldi e Giuseppe Alesci, hanno potuto identificare quattro giovani e denunciarli per furto. Proseguono, così, le indagini dell’Arma per dare un volto ai tanti casi di furti nel comprensorio fabrianese. I carabinieri sono impegnati anche per bloccare il commercio delle sostanze stupefacenti. Dieci giorni fa l’ultima operazione della Compagnia. Dopo lunghe indagini i militari sono riusciti a identificare il giovane che si faceva spedire marijuana attraverso spedizione postale dalla Spagna. Due uomini dell’Arma, travestiti da postini, hanno così potuto arrestare il 18enne mentre riceveva il pacco. L’arresto è stato convalidato e il processo è stato aggiornato al 27 febbraio presso il Tribunale di Ancona.

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy