News

COMMISSARIATO FABRIANO INTENSIFICA CONTROLLI CON AGENTI IN BORGHESE

Il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Fabriano ha intensificato i controlli su strada sia di giorno che di notte. Attualmente sono tre le pattuglie che monitorano il territorio ventiquattro ore su ventiquattro con una novità: non solo agenti in divisa ma anche in borghese. Il vice Questore Mario Russo osserva ciò che accade nel comprensorio e sta impegnando più persone per garantire sicurezza per i cittadini. Ciò che spaventa di più la popolazione è paura di trovarsi i ladri in casa ed ecco che il commissario – che ha raccolto anche due denuncie alcuni giorni fa di tentato furto – rassicura i cittadini e sprona a mantenere un atteggiamento più attento nei confronti di sconosciuti. “Noi ce la stiamo mettendo tutta impiegando più uomini e più mezzi giorno e notte in giro per le strade della città e delle frazioni ma tutti dobbiamo fare la nostra parte. Non si possono più lasciare le abitazioni incustodite con le porte spalancate per andare alcuni minuti al piano di sopra a parlare con i vicini e dobbiamo fare più attenzione a chiudere le finestre che, talvolta, facilitano il lavoro dei malviventi. Poi per percepire una sicurezza sempre maggiore bisogna – spiega Russo – non avere paura di contattare immediatamente il numero 113 per segnalare qualsiasi episodio sospetto. La volante, nel giro di pochissimi minuti, arriva.” E negli ultimi giorni i controlli su strada hanno permesso di intercettare due auto sospette che se ne andavano in giro, di notte, per la città. Stessa dinamica a Marischio: la centrale riceve, più di una volta, la segnalazione di un’automobile che, a bassa velocità, percorreva le vie della frazione. Grazie alla comunicazione immediata al 113 la frazione è stata monitorata e la presenza costante della Polizia ha tranquillizzato i residenti. Con l’arrivo delle festività natalizie, inoltre, verranno ulteriormente potenziati i controlli in borghese per estirpare il mercato della droga che produce vittime tra gli adolescenti della città. Nei giorni scorsi, un giovane già noto alle forze dell’ordine è stato beccato con due grammi di marijuana. L’uomo si è visto recapitare un provvedimento di avviso orale ed è stato segnalato alla Prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti. Sospesa la patente di guida. Aumenta, intanto, il numero dei residenti che segnalano la presenza di uomini che si spacciano per collaboratori di importanti aziende che lavorano porta a porta per la lettura del contatore del gas. L’invito è quello di contattare immediatamente le forze dell’ordine. E nella maggior parte dei casi i truffatori bussano ad anziani soli. Poche settimane fa, il caso di un finto viaggiatore che ha consegnato ad un ottantenne un pacco da parte del figlio. La vittima ha pagato 2mila euro. Dei balordi ancora nessuna traccia.

Marco Antonini