ATTIDIUM ROMANUM, LA 5° EDIZIONE PER UN’ESTATE A TUTTA CULTURA

Tutto pronto ad Attiggio per la 5° edizione di Attidium Romanum, l’evento culturale organizzato da don Umberto Rotili con gli abitanti della frazione. Ma cerchiamo di approfondire meglio Attidium a pochi giorni dalla pubblicazione della nostra intervista al giovane parroco.
1. IL PROGETTO E LA FINALITA’
La rievocazione storica ATTIDIUM ROMANUM nasce nell’anno 2010 da un’idea del parroco don Umberto Rotili, in collaborazione con tutti gli abitanti del paese di Attiggio e l’Associazione onlus “Gli Attidiati”, volta a promuovere e sostenere la cura del sito archeologico rinvenuto nel territorio del paese di Attiggio e a valorizzare ciò che c’è nel territorio, anzi tutto, e naturalmente quello poi di far conoscere il paese e le ricchezze storiche del paese stesso, a quanta più gente possibile, ma prima di tutto agli abitanti stessi della zona. Il nostro intento principale è quello di staccarci dalla classica “sagra di paese” e di puntare in alto, soprattutto valorizzare a livello turistico il territorio. Oramai siamo giunti alla quinta edizione e lo scorso anno abbiamo toccato circa le 3000 presenze nella serata di sabato.
2. LO SCAVO ARCHEOLOGICO ED EVENTI CULTURALI ANNESSI
Si è voluta dare una impronta alla rievocazione di convivialità, ma non per questo di basso livello, infatti si sta cercando di valorizzare il livello culturale attraverso diverse iniziative: prima fra tutte una conferenza archeologica sul territorio e la sua storia; poi una mostra archeologica in collaborazione con la sovrintendenza archeologica della Regione Marche. Infine la visita allo scavo con l’aiuto di una guida che presenterà ai convenuti le ricchezze del sito, e quest’anno la prosecuzione dello scavo attraverso un progetto di collaborazione con l’Università di Perugia. Proprio l’università di Perugia infatti, insieme all’Associazione Umbria Archeologica, quest’anno aprirà una nuova campagna di scavi per portare alla luce nuovi elementi dell’impianto termale in parte già scavato lo scorso anno, presente nel sito archeologico di Attidium. Saranno presenti 40 archeologi che nel mese di agosto e settembre scaveranno ad Attidium.
3. LA RIEVOCAZIONE STORICA IN SENSO STRETTO
Accanto a questo, naturalmente, la rievocazione storica in senso stretto, attraverso la ricostruzione di un borgo romano con mestieri tipici dell’epoca, quest’anno aiutati da 30 attori provenienti da Cinecittà di Roma, che collaborano con la trasmissione “Ulisse” di Alberto Angela, in onda sui canali RAI e con trasmissioni in onda sui canali satellitari HISTORY CHANNEL e NATIONAL GEOGHAPHIC CHANNEL… senza poi contare l’arena dei gladiatori che sarà allestita su uno spazio apposito con tanto di battaglie e la ricostruzione di un accampamento romano.
4. IL “DI PIU’” CHE FA LA DIFFERENZA…
ATTIDIUM ROMANUM è anche una manifestazione attenta a tutte le fasce di età: abbiamo voluto ritagliare una zona con una connotazione a carattere popolare, arricchendo la manifestazione di spazi per anziani, adulti e bambini, attraverso giochi, concerti, stand gastronomici in cui verranno servite anche ricette dell’epoca, oltre ai tradizionali piatti della cucina marchigiana. ATTIDIUM ROMANUM vuole quindi essere una ricostruzione fedele di uno spaccato di vita romana, accanto al quale si inserisce però uno sguardo attento alla valorizzazione turistica e all’accoglienza delle persone, di età più diverse ed esigenze più disparate, che interverranno.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy