‘NOI ASSIEME, IN 5 NEL NUOVO GRUPPO CONSILIARE DI PALAZZO CHIAVELLI

Cambia la composizione della maggioranza che appoggia il Sindaco Giancarlo Sagramola. Nasce un nuovo gruppo consiliare – il più numeroso, insieme al Pd – che già ha creato non pochi malumori. ‘Noi assieme’ è il nome della nuova formazione. Ne fanno parte: Claudia Mattioli e Piero Guidarelli eletti nella lista ‘Cresci Fabriano”; Claudio Tavolini dei Verdi, Giancarlo Bonafoni, uscito dal Pd per appoggiare Gian Mario Spacca nelle ultime elezioni regionali e Lilia Malefora, ex Italia dei Valori e poi Centro Democratico, che ricopre il ruolo di capogruppo. Pronto anche il simbolo del gruppo che, con 5 consiglieri, supera l’Udc, da sempre numero due della Giunta Sagramola. “Due mani che si uniscono per dare forza a un progetto politico importante – spiegano – in un periodo in cui Fabriano deve superare la crisi.” La maggioranza, da ieri, è composta dal Pd che ha 5 consiglieri come il nuovo gruppo e l’Udc con 4 rappresentanti. A loro si aggiunge il Presidente del Consiglio Comunale Pino Pariano che rimane da solo con ‘Fabriano prima di tutto’. Cambiano, quindi, gli scenari a Palazzo Chiavelli dove l’ombra dell’ex governatore Spacca sembra far paura. Sulla vicenda è intervento, dopo la prima verifica di giugno, il Pd e l’Udc, che, con una nota congiunta firmata dai segretari Michele Crocetti e Sandra Girolametti, chiedono al Sindaco l’apertura di una verifica politica “dichiarando la contrarietà all’amministrare la città in collaborazione – si legge – con chi ha portato avanti convintamente un progetto politico, quello di Marche 2020, in assoluto contrasto alla coalizione di centrosinistra. Marche 2020 non può essere parte dell’attuale maggioranza. Questa verifica politica di chiarezza verso i cittadini deve rappresentare l’occasione per un forte rilancio: serve una nuova e ritrovata chiarezza e fiducia reciproca per essere più coerenti ed incisivi.” Il Sindaco, per nulla preoccupato, guarda avanti. “Ho chiesto ai consiglieri del nuovo gruppo un chiarimento. Marche 2020 – dichiara – non fa parte di questa maggioranza. Spetta a loro chiarire che posizione assumere altrimenti questa Giunta non ha i numeri per governare.” Sintetico il commento dei diretti interessati. “Siamo e saremo fedeli al programma elettorale del 2012 e non chiederemo – dichiara Lilia Malefora, capogruppo Noi Assieme – assessorati o nomine. La costituzione del gruppo non è stata spinta da nessun soggetto esterno al gruppo.” Nei prossimi giorni incontri e commissioni chiuderanno la verifica politica voluta da Pd e Udc.

M.A.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy