RICAVI CONSOLIDATI DEL TRIMESTRE +9%, CRESCITA DEI MARCHI PROPRI DEL 12%

Il Consiglio di Amministrazione di Elica S.p.A., capofila del Gruppo leader mondiale nella produzione di cappe aspiranti da cucina, riunitosi oggi, 13 novembre, a Milano, ha approvato i risultati del terzo trimestre al 30 settembre 2017, redatti secondo i principi contabili internazionali IFRS. Il terzo trimestre del 2017 è stato un periodo denso di accadimenti che hanno fortemente influito sui risultati di periodo, aprendo importanti e rinnovate opportunità di crescita per il Gruppo, coerenti con le linee guida del Piano Strategico triennale, annunciato a maggio 2017.

Questi nuovi scenari si innestano in un quadro di continua crescita sopra le attese dei ricavi consolidati in tutte le aree di business, in cui l’incremento delle vendite a marchio proprio si conferma come motore dello sviluppo non solo del fatturato, ma anche della crescente market share sia a livello europeo che a livello mondiale. Nel corso del terzo trimestre 2017 il Gruppo Elica ha realizzato ricavi consolidati pari a 114,9 milioni di Euro, in aumento del 9,0% rispetto allo stesso periodo del 2016 e in crescita del 10,9% a cambi costanti. Il contesto di mercato si è rivelato sempre più positivo nel suo complesso, come confermato dalla crescita della domanda mondiale delle cappe del 3,2% nel terzo trimestre del 2017. Lo sviluppo della domanda mondiale è sostenuto principalmente dalla crescita del mercato asiatico (+2,9% nel terzo trimestre 2017), dallo sviluppo della domanda nel mercato est-europeo, in cui spicca la crescita del mercato turco e russo, e in Europa occidentale dal ritorno all’espansione della domanda in Francia e nel Regno Unito. La crescita della domanda in Nord America rallenta lievemente rispetto alla prima parte dell’anno (+3,2% nel terzo trimestre 2017), mentre l’America Latina mostra un trend in lieve miglioramento rispetto alla prima metà dell’anno. La crescita, trasversale ad entrambe le aree di business, è stata trainata, anche nel terzo trimestre, dalle vendite di prodotti a marchi propri che hanno registrato un aumento del 11,9%, su cui incide la performance delle vendite a marchio Elica che registrano nel terzo trimestre del 2017 un incremento del 35% rispetto allo stesso periodo del 2016. Anche la crescita del terzo trimestre è dunque una conferma dei risultati raggiunti grazie alle politiche strategiche di spinta sul business a marchio proprio, alla base del Piano Strategico, che hanno comportato investimenti e costi di struttura dedicati. Con riferimento ai ricavi realizzati nelle principali aree geografiche di destinazione dei prodotti, i ricavi registrati in EMEA7 si incrementano del 9,7%, anche le vendite dei prodotti in Asia salgono del 10,0% e la crescita dei ricavi nelle Americhe è pari al 5,2%, fortemente influenzata dall’andamento valutario.

Redditività del terzo trimestre 2017

L’EBITDA normalizzato8 del terzo trimestre, pari a 8,8 milioni di Euro (7,7% dei Ricavi Netti di periodo), registra una crescita dello 0,9%, rispetto allo stesso periodo del 2016, generata principalmente dall’aumento dei volumi di vendita, che è stato in parte compensato da una minor efficienza della supply chain. I costi di struttura,sostenuti principalmente per lo sviluppo del business, hanno influenzato positivamente il livello di marginalità del trimestre. L’EBITDA del terzo trimestre 2017 è pari a 8,5 milioni di Euro, in crescita del 21,2% rispetto dello stesso periodo del 2016. Tale crescita è influenzata anche degli oneri non ricorrenti registrati nel terzo trimestre del 2016, pari a 1,7 milioni di Euro. L’EBIT normalizzato9 , pari a 3,7 milioni di Euro, è in calo dell’8,9% rispetto ai 4,0 milioni di Euro realizzati nello stesso periodo del 2016, riflettendo sia le dinamiche di business descritte sopra che hanno inciso sulla marginalità, sia i maggiori Ammortamenti conseguenti alle politiche di investimento realizzate nel 2016 e proseguite nel 2017 come pianificato, a sostegno della strategia di espansione dei marchi propri e di aumento della capacità produttiva. Il Risultato Netto è negativo per 3,7 milioni di Euro, rispetto agli 0,7 milioni di Euro realizzati nel terzo trimestre del 2016, principalmente per effetto dell’impatto negativo, per 3,9 milioni di Euro, dell’operazione di cessione della controllata tedesca conclusasi nel periodo, e per la minusvalenza relativa a cespiti collegati alla società dismessa, per 0,3 milioni di Euro.

Dati patrimoniali

La Posizione Finanziaria Netta al 30 settembre 2017, in debito per 76,2 milioni di Euro, si incrementa rispetto ai 60,8 milioni di Euro del 31 dicembre 2016 e rispetto ai 62,5 milioni di Euro del 30 settembre 2016,sia per effetto delle operazioni straordinarie compiute nel terzo trimestre dell’esercizio, sia per il maggior assorbimento di risorse legato alla crescita del business sopra le attese. L’operazione aveva lo scopo di incrementare la governance della controllata cinese, al fine di accelerare il processo di miglioramento dei suoi risultati economico-finanziari. Il corrispettivo per l’acquisto della quota del 30% del capitale sociale della controllata cinese è pari a 15 milioni di Renminbi (pari a 1.907.863 Euro al cambio BCE10 del 24 luglio 2017) ed è stato regolato per cassa, utilizzando le risorse a disposizione della Società. In data 28 agosto 2017, il Consiglio di Amministrazione di Elica S.p.A., ha approvato la Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2017 redatta secondo i principi contabili internazionali IFRS. In data 28 agosto 2017, Elica S.p.A. ha ceduto il 100% del capitale sociale della società tedesca Exklusiv-Hauben Gutmann, al Signor Manuel Fernandez Salgado, già Managing Director della controllata, per preservare il valore creato dal Gruppo per gli azionisti e al fine di concentrare gli investimenti e gli sforzi della Società sulle parti maggiormente redditizie del business. Lo sviluppo del Gruppo nei mercati dell’area germanica prosegue puntando sul brand Elica, già ampiamente presente e ben posizionato nei segmenti di settore maggiormente premianti. Il corrispettivo per la vendita del 100% del capitale sociale della controllata tedesca Exklusiv-Hauben Gutmann è pari a 2,5 milioni di Euro e verrà regolato in cinque tranche alla fine di ogni esercizio a partire dal 31 dicembre 2019 fino al 31 dicembre 2023. Inoltre Elica ha ceduto a Manuel Fernandez un credito finanziario nei confronti della Exklusiv-Hauben Gutmann erogato per 11,15 milioni di Euro11, per il corrispettivo di 1 Euro. L’acquirente ha riconosciuto ad Elica S.p.A. una opzione call sul 100% del capitale sociale di Exklusiv-Hauben Gutmann, esercitabile al realizzarsi di certe condizioni definite dalle parti, ad un prezzo pari a 6 volte l’EBITDA medio degli ultimi due esercizi12 al netto della posizione finanziaria netta. Inoltre ad Elica S.p.A. è stata riconosciuta una opzione call nei confronti della Exklusiv-Hauben Gutmann sul credito finanziario ceduto, in essere alla data di esercizio dell’opzione, esercitabile ad un prezzo pari ad 1 Euro, al verificarsi di certe condizioni definite dalle parti. 10 Banca Centrale Europea 11 Ed erogabile dal detentore fino ad un massimo di 13,15 milioni di Euro. 12 Relativi a Bilanci di esercizio certificati. In data 21 settembre 2017 la Società ha partecipato alla Italian Stock Market Opportunities Conference, organizzata a Milano da Banca IMI, svolgendo presentazioni ed incontri con investitori istituzionali. In data 25 settembre 2017, la Società ha reso noto che il trasferimento della quota del 30% del capitale sociale della controllata cinese Zhejiang ELICA Putian Electric Co., Ltd. è stato completato ed è efficace a partire dal giorno 22 settembre 2017, in cui tutte le condizioni sospensive alla conclusione dell’operazione si sono realizzate.

Aggiornati gli Obiettivi di performance 2017 A seguito dei risultati del terzo trimestre 2017 ed in considerazione delle prevedibili evoluzioni dello sviluppo del business, il Consiglio di Amministrazione di Elica S.p.A. ha ritenuto opportuno aggiornare gli Obiettivi di performance 2017 contenuti negli Obiettivi di Piano 2017-2019, comunicati al mercato in data 15 maggio 2017, stimando, rispetto all’esercizio 2016, un incremento dei Ricavi netti consolidati del 9% (previsione precedente +6,8%), un incremento dell’EBITDA normalizzato13 pari al 13% (previsione precedente +8%), un incremento dell’EBIT normalizzato14 pari al 10% (previsione precedente -15%), un Return On Net Asset (RONA) al 2017 pari al 7% (previsione precedente 5,6%) e una Posizione Finanziaria Netta in debito di 74,8 milioni di Euro a fine 2017. Inoltre si stima che l’esercizio 2017 si concluderà con un Risultato Netto negativo, principalmente a seguito dell’impatto negativo, per 3,9 milioni di Euro, dell’operazione di cessione della controllata tedesca Exklusiv-Hauben Gutmann.

cs

error: Riproduzione delle notizie e delle immagini vietata - Diritti riservati