STAGIONE DI PROSA AL VIA A FABRIANO E A MATELICA

Musical, commedie, testi classici, nuova drammaturgia e danza: ce n’è per tutti i gusti nella nuova stagione del Teatro Gentile di Fabriano promossa dal Comune di Fabriano con l’AMAT che venerdì 3 novembre prende il via con Robin Hood, il musical che ha incantato grandi e piccini, ripercorrendo le gesta di uno degli eroi più amati di sempre, con Manuel Frattini che torna a vestire i panni dell’impavido eroe che ruba ai ricchi per dare ai poveri. Con lui in scena Fatima Trotta, giovane attrice rivelazione, nota al grande pubblico come conduttrice di Made in Sud, che svelerà le sue doti di performer nel ruolo di Lady Marian. Dopo Fabriano, lo spettacolo sarà ancora in scena al Teatro La Nuova Fenice di Osimo il 4 novembre (info 071 7231797) e al Della Fortuna di Fano dal 16 al 18 febbraio (info 0721 800750). La versione 2.0 del musical di Beppe Dati, che anche stavolta è autore delle musiche e del libretto, con gli arrangiamenti di Eric Buffat, ha una nuova regia firmata da Mauro Simone e le coreografie di Gillian Bruce. Robin Hood – il musical narra le avventure del coraggioso ladro gentiluomo e di tutti i personaggi che animano la foresta di Sherwood: Robin e Lady Marian, il simpatico Little John, fidato amico di Robin che lo accompagna in tutte le sue avventure; Lady Belt, amica del cuore e confidente di Marian; l’improbabile e disonesto Principe Giovanni e il suo perfido consigliere Sir Snake; l’affettuoso e generoso Fra Tuck e, ancora, gli amici di Robin, avventori, banditi, arcieri, dame, ancelle e servitori, sono protagonisti di questa leggenda senza tempo che racconta come un uomo può diventare un eroe. Ambizione, coraggio, amore e avventura, in un grande musical originale per tutta la famiglia. Per informazioni e biglietti (da 8 a 25 euro): biglietteria Teatro Gentile 0732-3644. Inizio spettacolo ore 21.

Qui Matelica

Fino al 6 novembre e il 10 e 11 novembre sono in vendita gli abbonamenti per la stagione 2017/18 del Teatro Piermarini di Matelica promossa dal Comune di Matelica, Assessorato alla Cultura e dall’AMAT con il contributo di Regione Marche e Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. La vendita dei tagliandi si svolge presso la biglietteria del teatro (0737-85088) dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 17 alle 20. La stagione 2017/2018 conferma i due tradizionali percorsi in abbonamento “prosa” (posto unico numerato euro 65, ridotto euro 52) e “concerti” (posto unico numerato 60 euro, ridotto 48 euro), composti ciascuno da 5 spettacoli.

La sezione “prosa” si inaugura il 24 novembre con Ferocia, un arabesco pulsante di “necessità e urgenza di parlare”, proposto in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Sale sul palcoscenico del Piermarini il 2 dicembre l’amatissimo Ascanio Celestini con il suo nuovo spettacolo, Pueblo, una potente e profonda analisi della condizione umana di oggi. Il 19 dicembre il grande Saverio Marconi e Gabriela Eleonori tornano a confrontarsi con un testo di Eric Emmanuel Schmitt, Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano, una narrazione intima e che parla negli occhi agli spettatori, alla ricerca delle nostre radici comuni. Il primo appuntamento della sezione “prosa” del nuovo anno è con un grande interprete della scena italiana, Giobbe Covatta, che il 18 gennaio porta in scena La Divina Commediola, una personale versione dell’opera dantesca che, con la consueta ironia spassosa del comico napoletano, affronta il tema dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Chiude il 3 febbraio la stagione di prosa in abbonamento l’omaggio a Luigi Pirandello, nel 150esimo anniversario della sua nascita, Uno nessuno centomila, con l’abile Enrico Lo Verso, che mette in scena un contemporaneo Vitangelo Moscarda, l’uomo “senza tempo”. La sezione “concerti” prende il via il 26 dicembre con l’amatissimo concerto gospel di Natale: quest’anno sul palcoscenico del Piermarini ci sarà il sestetto The Followers of Christ, proveniente dalla South Carolina e capace di rendere ogni canzone qualcosa di “speciale” e indimenticabile. Il 13 gennaio si rinnova l’omaggio al repertorio lirico, questa volta con la Madama Butterfly di Puccini, che rivive sul palcoscenico in un concerto per soprano, tenore, baritono, mezzo soprano e pianoforte. La proposta musicale in abbonamento prosegue il 27 gennaio con il concerto di Ryoma Takagi, giovane e promettente pianista giapponese, che propone un programma impegnativo e bellissimo da Beethoven a Schumann. Il 16 febbraio la FORM – Orchestra Filarmonica Marchigiana offre al pubblico del Piermarini una prestigiosa occasione di incontro con il grande repertorio classico. Chiude la sezione “concerti” il 22 aprile Segni barocchi, un percorso nella musica barocca a cura del Chordis Trio, che propone creazioni di Pergolesi, Vivaldi, Haydn, Richter e altri ancora.

error: Riproduzione delle notizie e delle immagini vietata - Diritti riservati