GIORGIO POETA, “THE KING OF HONEY”, SBARCA A LONDRA

Il miele del fabrianese Giorgio Poeta ha fatto il giro del mondo ed è stato lodato anche dal Times, il quotidiano britannico, che l’ha soprannominato “The King of honey”, il re del miele. In trasferta a Londra, il giovane imprenditore della città della carta, su 12mila aziende, ha ottenuto, nel corso di una selezione, 3 stelle su 3, ed è rientrato nel premio assegnato ai migliori 50 produttori. Come se non bastasse, nell’arco di poche ore, è arrivato anche un altro premio: la Forchetta d’oro. Ennesimo riconoscimento per l’apicoltore fabrianese che con il suo miele in barrique ha rivoluzionato il mercato di riferimento e si è fatto applaudire anche in Australia dove un settimanale specializzato ha dedicato due pagine a Fabriano e al miele di Giorgio Poeta. Dopo i due Oscar green, l’ultimo dei quali assegnato da Coldiretti Ancona due mesi fa, (leggi qui: http://www.radiogold.tv/?p=28507 ), il trentenne ha ottenuto un nuovo importante premio addirittura a Londra durante la 20° edizione della convention Great Taste Awards che raggruppa più di 12mila aziende. Tutte queste imprese hanno presentato i propri prodotti. In questa edizione sono stati oltre 13mila i prodotti esposti. Quest’ultimi, poi, sono stati sottoposti a un attento esame da parte di una giuria tecnica e di una giuria popolare formata da 500 persone. A tutte queste specialità può non essere assegnata alcuna stelle o, al contrario, si può arrivare da un minimo di una a un massimo di tre stelle, in base al voto che si vuole concedere. E il miele di Giorgio Poeta ha ottenuto non solo le tre stelle, ma anche il “Best fifty”, con il miele carato gran Cru invecchiato nelle botti.

Una soddisfazione per l’imprenditore made in Fabriano che ha nella città della carta il suo quartier generale. “Per noi – ha detto Poeta – è la prima volta che partecipiamo a questo concorso e, pochissime altre volte nella storia, un’azienda è riuscita a ottenere tutto questo successo: tre stelle e Best Fifty, le migliori 50. Un risultato che ci emoziona e ci dà la carica per fare di più.” Una soddisfazione doppia, quella dell’inventore del miele invecchiato in barrique, considerando il fatto che i suoi prodotti sono presenti a Londra in poche quantità. Sarà l’occasione giusta, quindi, per ampliare il mercato anche in Inghilterra. Tra i prodotti di Poeta che vanno per la maggiore, sia in Italia che all’estero, c’è il Carato, il miele di acacia invecchiato in botti di rovere francese e soprannominato “il miele unico al mondo”; il miele di acacia con anice stellato in infusione; i mieli biologici di girasole, di melata, millefiori e di acacia con nocciole della Tuscia di Viterbo e l’Idromiele, il miele fermentato con acqua per una bevanda antica che è stata riscoperta per l’occasione.

Marco Antonini