Opere di Mannucci all’asta: due capolavori acquistati dalla Fondazione Carifac

Fabriano – La Fondazione Carifac si aggiudica dalla Casa d’Aste Bonino di Roma due pregevolissime sculture di Edgardo Mannucci così da reintegrare il patrimonio artistico fabrianese. In particolare stiamo parlando di: “Idea n.1” del 1960, già esposta alla Galleria “L’Attico” e a Palazzo Braschi di Roma. La scultura in lamina e filo di ottone, scorie di bronzo fuso, saldature e vetro colorato è di dimensioni 161,3 x129,2 x32 cm., con piedistallo. La seconda opera acquistata, “Idea n.4” del 1972, è composta di lastra di rame ricoperto con saldatura di ottone e filo di ottone e vetro di murano, di dimensioni 274x113x130 cm., con basamento. La Fondazione Carifac ha ritenuto opportuno acquistare entrambe le opere perché sono rilevanti per il patrimonio artistico di Fabriano e dell’intero territorio marchigiano.

Riconosciuto tra gli scultori italiani più significativi del XX° secolo, Edgardo Mannucci è stato uno dei primi e più originali sperimentatori della scultura astratta e informale, segnalandosi, in particolare per la lavorazione di metalli con l’uso della fiamma ossidrica. La versatilità espressiva e tecnica a tutto campo di cui era dotato gli consentirono di operare come medaglista, nel campo dell’Oreficeria e in quello della scenografia. La principale raccolta delle sue opere è La “Collezione Ruggeri-Mannucci” di proprietà della Fondazione Carifac allestita nel Polo Culturale Polivalente di Zona Conce a Fabriano. La Collezione del Polo Museale di Zona Conce a Fabriano nasce nel 2001 ad opera della Fondazione Carifac, che, in virtù della sua mission di tutela e valorizzazione del patrimonio artistico dell’area geografica di appartenenza, ha deciso di acquisire un cospicuo numero di opere degli artisti fabrianesi Quirino Ruggeri (1883-1955) ed Edgardo Mannucci (1904-1986). Fanno parte della collezione sculture, pitture, grafiche e gioielli. Con questo ulteriore acquisto la Fondazione Carifac ha voluto regalare alla città di Fabriano due capolavori di inestimabile valore storico – artistico e la loro conservazione è fondamentale per garantire che le future generazioni possano conoscere e apprezzare la nostra eredità culturale. In attesa che le due opere trovino la giusta collocazione negli spazi espositivi del Museo Ruggeri-Mannucci in Zona Conce, è possibile prenotare una visita individuale o di gruppo, scrivendo a booking@zonaconce.it
Il Polo Culturale Zona Conce è a disposizione dei visitatori anche per laboratori di fabbricazione della carta a mano, corsi e esperienze aziendali.