On Air

Fabriano – Cene al buio con delitto, che successo!

Nelle serate di giovedì 16 e venerdì 17 marzo si sono svolte le due ‘cene al buio con delitto’ organizzate dall’UICI (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti) di Ancona in collaborazione con il Liceo Artistico Edgardo Mannucci di Fabriano. Grazie alla gentile disponibilità di uno dei titolari, Fabrizio Palanca, il ristorante “Cavallo Pazzo” di Fabriano è stato allestito in modo da creare il buio assoluto. Gli ospiti sono stati quindi guidati ai loro tavoli da veri esperti del buio, che gli hanno poi servito le quattro portate che componevano il menù preparato con cura dall’altro proprietario, lo chef Simone Chiodi. Ogni portata è stata seguita da un atto teatrale della sceneggiatura abilmente scritta dai ragazzi del Mannucci, che dopo il dolce hanno anche assistito i commensali nella risoluzione del caso. Alla squadra vincitrice sono stati donati dei libri d’arte offerti dalla Fondazione CARIFAC. L’evento ha riscosso un’ampia adesione grazie anche alla diffusione pubblicitaria di Radio Gold che è sempre al fianco dell’UICI di Ancona come media partner degli eventi che organizza. I partecipanti si sono dichiarati estremamente soddisfatti dell’esperienza vissuta, che aiuta ad avvicinare i normo vedenti al mondo della disabilità visiva attraverso un percorso sensoriale sicuramente suggestivo. Di seguito la testimonianza di una partecipante: “l’esperienza vissuta è stata estremamente interessante: in un primo momento l’immersione nel buio assoluto non è stata semplice, soprattutto non avendo idea della dimensione e della forma dello spazio circostante, ma nel giro di poco l’adattamento è stato abbastanza spontaneo. Di certo la sicurezza dei non vedenti che mi hanno condotto al mio posto è stata determinante, così come l’interesse suscitato dall’intrigante storia proposta durante la serata. Il coinvolgimento sensoriale è stato completo, infatti nel degustare le pietanze mi sono sforzata sotto tutti i punti di vista per indovinare cosa stessi assaggiando. Questo si è presto trasformato in un divertente gioco che ha coinvolto tutta la sala. Ho trovato infine, il ritorno alla luce estremamente emozionante. Ci tengo inoltre a sottolineare la gentilezza di tutte le persone con cui ho avuto a che fare, sia per quanto riguarda gli organizzatori soci dell’UICI Ancona che gli studenti del liceo. Era la mia prima esperienza di cena al buio e sarei molto felice di ripeterla, la consiglio vivamente a tutti i curiosi”.

Federica Spuri Forotti