COVID-19, AUMENTANO I POSITIVI

Emergenza Covid-19 nell’entroterra. Da oggi sono sospese le attività in presenza alla scuola Mazzini, quartiere Borgo di Fabriano, per più di 300 alunni. L’Asur ha rilevato una massiccia presenza di casi Covid-19 (lunedì sono stati effettuati molti tamponi agli studenti) e per questo si è deciso, con il Servizio Prevenzione e Igiene, l’attivazione della didattica a distanza in attesa di avere oggi i risultati completi di tutti i tamponi fatti. “In seguito alla comunicazione ricevuta relativa al numero dei contagi riscontrati dal Servizio Prevenzione e dopo averlo comunicato alla Dirigente dell’Istituto Comprensivo Marco Polo, Aurelia Brita – ha riferito il sindaco, Gabriele Santarelli – ho deciso di firmare l’ordinanza di sospensione delle attività in presenza”. Il provvedimento sarà valido fino al 6 marzo. A breve l’Istituto Comprensivo comunicherà alle famiglie tempi e modi dell’attivazione dell’attività della didattica a distanza da casa.

“Sono consapevole dei disagi per le famiglie che si devono organizzare con così poco preavviso, ma non era possibile rimandare tale decisione” conclude il primo cittadino. Sono diverse le classi in quarantena a Fabriano. Sono 191 gli attualmente positivi, 16 in più di lunedì con 530 persone in isolamento domiciliare (14 in meno del giorno prima). Situazione stabile a Sassoferrato. A seguito del tampone molecolare sono saliti a 5 i positivi accertati allo screening di massa che si è tenuto sabato pomeriggio. Ai 2 già confermati se ne sono aggiunti altri 3 (su 6) che sono stati approfonditi con successivo tampone molecolare che ha dato esito affermativo. Nella città sentina (161 attualmente positivi) e a Genga (a ieri pomeriggio 23 positivi in attesa di guarigione) gli alunni dell’Istituto comprensivo resteranno a casa almeno fino a sabato. A Cerreto d’Esi, dove è stato accertato un caso di variante brasiliana, sono 21 gli attualmente positivi, 20 in quarantena, dopo il raddoppio di lunedì. A Serra San Quirico sono 9 gli attualmente positivi, 24 in quarantena.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy