IL SOCIAL MARKET AIUTA IL CIRCO E 450 FAMIGLIE DELL’ENTROTERRA

di Marco Antonini

Fabriano – Lavorano nel silenzio per aiutare le tante famiglie in difficoltà, ma hanno trovato il tempo anche per venire incontro alle necessità del circo che è rimasto bloccato causa covid-19, nella città della carta. Il Social Market di Fabriano è impegnato quotidianamente per un appuntamento importante con la solidarietà a trecentosessanta gradi. “Per chi non lo sa a Fabriano, da vari mesi, c’è un gruppo di persone, non concittadini, ma sempre nostri fratelli ed anche bisognosi, bloccato nella nostra città a causa di questa pandemia. È la troupe di un circo, circa quaranta persone, che non può fare alcuna attività e quindi non può provvedere ai propri bisogni e a quelli degli animali che fanno parte integrante del circo” esordiscono gli addetti del Market.  Nel mese di ottobre c’era già stata una richiesta di aiuto ed il Social Market era intervenuto nella fornitura di prodotti di prima necessità alle persone e la Coldiretti nella fornitura di foraggi per gli animali. Purtroppo non è stato sufficiente, la situazione sanitaria non ha permesso un miglioramento della situazione lavorativa! Recentemente è giunta un’altra richiesta di aiuto ed ancora una volta il Social Market si è trovato disponibile e pronto ad aiutare la comunità circense. “In questi giorni abbiamo consegnato alimenti di prima necessità a queste persone che non hanno alcuna entrata non potendo fare alcuna attività; speriamo che questo aiuto anche se piccolo possa rendere più sereno il prossimo Natale. Noi della associazione Quadrifoglio, associazione che gestisce il Social Market – riferiscono dal consiglio direttivo – siamo onorati e felici di poter aiutare questi fratelli bisognosi che si aggiungono alle circa 450 famiglie, Fabrianesi e del territorio, alle quali già forniamo assistenza alimentare in modo regolare durante l‘anno; questo numero aumenta ogni giorno”. Quadrifoglio opera nel silenzio, senza esibizioni e rumorosità. Quando il Market è aperto, tre giorni alla settimana, riesce a soddisfare le esigenze alimentari di 60/70 famiglie al giorno, nell’ultimo periodo sono giunti ad oltre 100 in un giorno. “Applichiamo – conclude Marcello Cavalieri – il monito di Papa Francesco di essere “vigilanti nella carità”. Questa Associazione è o non è una realtà del fabrianese? Certamente abbiamo bisogno di aiuti economici da parte di tutti, anche dalle maestranze, per poter continuare e potenziare la nostra attività. Queste 450 famiglie a chi si rivolgeranno se ci viene a mancare il sostentamento? Grazie per chi ci ha sempre sostenuti, ma soprattutto grazie a chi si affiancherà alla schiera di benefattori”.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy