JESI – RIAPRONO I MUSEI CIVICI E LA BIBLIOTECA

Jesi – Hanno riaperto ufficialmente la Biblioteca Planettiana e i Musei Civici per un lento ritorno alla normalità anche degli istituti culturali cittadini. E tante, ovviamente, sono le novità, a partire dalle misure di sicurezza per mantenere distanziamenti, evitare assembramenti, toccare materiale senza alcun rischio. Ma ci saranno pure originali sorprese.

In particolare in Biblioteca sono stati riattivati tutti i servizi di prestito librario, prestito di dvd e di consultazione dei documenti di archivio. Viene suggerita la prenotazione via mail o telefonica (planettiana@comune.jesi.an.it o 0731 538345), così che il cittadino possa trattenersi il minimo necessario nei locali pubblici, mentre viene garantito l’isolamento dei vari materiali per il tempo necessario da non costituire alcun rischio per il fruitore. In questa fase, non sarà possibile sostare nelle sale studio con testi propri o con il proprio pc, per lo studio individuale o a gruppi, navigare in Internet ed utilizzare i computer collocati presso la Salara, così come leggere giornali e riviste. Sospese anche le visite guidate alla Biblioteca. Novità anche per i Musei Civici, a partire dall’ingresso omaggio a tutti i residenti della provincia di Ancona con l’obiettivo di riconquistare l’attenzione del pubblico dopo il lungo periodo di chiusura forzata. Anche in questo caso preferibile il servizio di prenotazione per telefono (0731/538342-439) o per mail (pinacoteca@comune.jesi.an.it), a cui verrà data la precedenza rispetto a chi si presenta direttamente in biglietteria dove sarà privilegiato l’uso del Bancomat. Anche a questi ultimi comunque sarà garantito l’accesso, rispettando per tutti il criterio dello scaglionamento degli accessi ogni 10 minuti. Per visitare Palazzo Pianetti – come sarà indicato in un’apposita cartellonistica con percorso differenziato e dove protagonista come mascotte è un antenato dei Pianetti, Cardolo Maria – sarà obbligatorio l’uso della mascherina, igienizzare spesso le mani con i prodotti a disposizione negli appositi espositori, mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro. All’interno delle sale possono entrare e sostare al massimo 5 persone alla volta. Tutti i musei civici, e dunque anche Studio Arte le Stampa e Casa Museo Colocci, saranno aperti con il consueto orario. In occasione del grand tour dei musei, prende il via una originale iniziativa con l’hastag #infltrati al museo, realizzata anche con la collaborazione dei volontari del servizio civile nazionale “progetto under 20”. Si tratta di una campagna social che permetterà a tutti di entrare nei musei cittadini attraverso dei filtri Instagram appositamente creati. Verranno lanciati, con una clip promozionale nella pagina IG mjmuseijesi. Sarà virtualmente possibile per tutti entrare ( da casa) nei nostri musei e fotografarsi sullo sfondo degli ambienti più suggestivi di ognuno di essi. Per ogni museo saranno disponibili tre filtri con tre ambienti diversi dove posizionarsi e riprendere contatto con la bellezza del nostro patrimonio! Le immagini realizzate con i filtri potranno poi essere postate sul proprio profilo Instagram e Facebook e utilizzati per le stories.

Solidarietà

Jesi – “Dopo aver sostenuto l’acquisto del macchinario per la terapia intensiva del Carlo Urbani, dei dispositivi di protezione per gli operatori delle strutture socio-sanitarie e dei beni alimentari per le famiglie in difficoltà, interveniamo ora con una importante iniziativa per i medici di famiglia che loro stessi ci avevano richiesto. Sono molto contenta di questo, perché conferma come la Fondazione Vallesina Aiuta Onlus sappia guardare ad ampio raggio le esigenze dell’intera comunità. Una operazione che ovviamente non sarebbe stata possibile senza la straordinaria generosità di cittadini, aziende ed associazioni che hanno aderito alla raccolta fondi Insieme per Jesi e che ringrazio di cuore”. Parole della presidente della Fondazione, l’olimpionica Elisa Di Francisca nel commentare l’acquisto di elettrocardiografi portatili per i medici di famiglia dell’intero territorio dell’Asp che hanno aderito all’iniziativa (ben 36) e per le 6 sedi di continuità assistenziale presenti (i presidi di guardia medica). Questo dispositivo infatti è in grado di registrare un elettrocardiogramma senza l’uso di elettrodi, permettendo di individuare aritmie ed anomalie del ritmo cardiaco. È uno strumento pratico, di facile utilizzo ed applicazione (attraverso una App si scarica la registrazione elettrocardiografica con l’immediata autorefertazione; anche il paziente stesso è in grado di utilizzarlo), di grande utilità non solo in questo momento particolare dell’emergenza Covid-19 ma in generale per il livello assistenziale territoriale e domiciliare. Inoltre, essendo in grado di indicare la presenza di tachicardie, aritmie, anomalie offre, al medico di medicina generale la possibilità di eseguire un esame di primo livello particolarmente utile nello screening di aritmie o altre anomalie elettrocardiografiche con lo scopo di selezionare tutti quei pazienti da inviare allo specialista, permettendo di ridurre gli accessi inappropriati al pronto soccorso. L’investimento per l’acquisto dei 42 elettrocardiografi è stato di circa 15 mila euro0.

Mascherine

Jesi – Mascherine in microfibra griffate con il logo di Jesi sono state donate all’intera Giunta comunale dalla ditta Ferruccio Coltorti. A rappresentare l’azienda, nell’incontro con il sindaco Massimo Bacci, è stata Annalisa Coltorti, ex schermitrice vincitrice di una medaglia d’argento e di due di bronzo ai mondiali nella disciplina della spada ed oggi preparatrice atletica in chiave azzurra. Con una capacità filtrante batterica del 97,5% e un trattamento antigoccia, la mascherina è lavabile a mano o in lavatrice e riutilizzabile ben 15 volte. Le mascherine sono una novità per la nota ditta di tendaggi e tappezzeria, confermando la capacità delle imprese del nostro territorio di riconvertire una parte produttiva in funzione delle mutate esigenze della popolazione. Dal sindaco Massimo Bacci il ringraziamento per l’originale omaggio, le congratulazioni per la qualità del prodotto ed un grande in bocca al lupo per questa delicata fase 2.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy