FABRIANO SALUTA IL GEOMETRA PAOLO VALENTI

E’ morto a 86 anni Paolo Valenti, storico geometra di Fabriano. Il decesso è avvenuto lunedì sera 12 novembre nella sua abitazione di via Bovio. Ieri mattina, 14 novembre, in tanti, hanno preso parte alle esequie dell’uomo che sono state celebrate presso la chiesa parrocchiale di San Giuseppe Lavoratore, quartiere Piano. Il rito è stato officiato da monsignor Tonino Lasconi, vicario generale della diocesi di Fabriano-Matelica che, nel corso dell’omelia, ha sottolineato le doti umane del geometra Valenti. Centinaia di persone hanno raggiunto, nei giorni scorsi, la camera ardente per stare vicino alle figlie, Stefania e Alessandra, al genero Gaetano a alla nipote. I familiari hanno chiesto, in segno di suffragio, di destinare eventuali offerte in denaro all’Associazione Oncologica Fabrianese. “Paolo – hanno detto alcuni amici – è stato un geometra e costruttore altamente qualificato che ha fatto della professionalità il suo cavallo di battaglia. Ha lavorato, fino al raggiungimento della pensione, nel rispetto delle regole e delle persone con cui amava confrontarsi in modo schietto e preciso”. Il geometra è stato uno dei protagonisti della ricostruzione post sisma del 1997 che ha seguito fin quando poi si è ritirato dal mondo del lavoro. Ha fatto parte del Lion Club destinando energie e fondi per le tante iniziative benefiche che il Club fabrianese ha portato avanti negli anni. Per diverso tempo si è occupato delle questioni tecniche legate alle proprietà della famiglia Merloni, oltre che alla ex Indesit, oggi Whirlpool. Tanti amici e colleghi si sono ritrovati ieri a San Giuseppe Lavoratore per dare l’ultimo saluto al geometra. Poi il corteo fino al cimitero cittadino di Santa Maria dove la salma è stata sepolta.

Il ricordo del direttore, Gigliola Marinelli

“Paolo Valenti è stato un grande professionista. I geometri fabrianesi hanno lasciato un segno tangibile e molte opere nel territorio fabrianese, prima che la forte crisi edilizia abbia reso sempre più arduo l’esercizio della professione. Paolo Valenti sarà ricordato per la sua correttezza e lealtà, aveva instaurato con i colleghi un rapporto amicale e di rispetto reciproco. Mi piace immaginare che questi professionisti possano ora guardare dal cielo la nostra città e vegliare su Fabriano come grandi padri di famiglia quali sono stati nella vita. Paolo Valenti, Ferruccio Smargiassi, Luigi Frascarello, mio padre Giancarlo Marinelli e tutti coloro che hanno contribuito ad edificare Fabriano nell’epoca d’oro del suo grande sviluppo civile ed industriale. Sono vicina alle figlie ed ai familiari in questo momento di grande dolore”.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy