GATTO ABBANDONATO DALLA SUA PADRONA A FABRIANO DAVANTI AI TESTIMONI

Sbarazzarsi di un gatto non è stato difficile per una donna di Fabriano che, incurante di quello che avrebbero potuto dire i clienti del bar, si è fermata alcune sere fa, intorno alle ore 20,30, con l’auto scura di grossa cilindrata nei pressi della Piazzetta dei Partigiani, nel quartiere Piano, è scesa e ha abbandonato l’animale in un battibaleno. Si è avvicinata all’aiuola, è scesa dal mezzo con il trasportino e ha liberato un bel gattino grigio chiaro che si è messo a correre in mezzo alle macchine. La donna è risalita in auto e se ne è andata. Peccato, però, che i testimoni che stavano seduti ai tavoli nel vicino bar non sono riusciti a prendere il numero della targa per denunciare l’accaduto alle forze dell’ordine. Come ogni estate torna il problema dell’abbandono degli animali domestici. I migliori amici dell’uomo vengono sacrificati con troppa semplicità, nonostante l’esistenza di molte strutture, come hotel o B&B, che accettano prenotazioni di famiglie in vacanza con cani o gatti al seguito. A segnalare la gravità dell’accaduto è stata l’associazione Animalisti italiani Onlus di Fabriano che, ironicamente, ha lanciato un messaggio alla proprietaria del gatto. “La signora – raccontano i volontari – può dormire sonni tranquilli perché troveremo una nuova famiglia al gattino abbandonato”. Questo è il primo caso di abbandono vero e proprio segnalato quest’anno a Fabriano. “Fortunatamente – spiegano dall’Associazione – abbiamo una colonia di gatti al Cimitero delle Cortine e chi deve sbarazzarsi dell’animale ha l’accortezza di lasciare soprattutto i gatti, sia cuccioli che grandi, direttamente alle Cortine dove, mattina e pomeriggio, i nostri volontari seguono questi animaletti che attendono padroni affettuosi”. Dell’episodio, comunque, sono state informate le forze dell’ordine e non è escluso che, attraverso le telecamere di sicurezza, riescano a dare un nome e un volto alla donna che ha abbandonato il gatto a pochi metri dal centro di Fabriano.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy