STREET FOOD CON REVAIVOL’70 A FABRIANO

Tante le novità per il grande evento dell’estate proposte dall’Associazione Revaivol’70. Abbiamo incontrato Massimo Magi, responsabile dello Street Food by Revaivol’70, per raccontarci qualche chicca di questo evento che partirà ufficialmente oggi, giovedì 14 luglio.

Massimo per la prima volta lo Street Food a Fabriano?

“Quest’anno Revaivol ’70 ha pensato bene di dare una svolta alla manifestazione per coinvolgere sempre più persone. Ovviamente lo sforzo è stato indirizzato fin da subito con la mission di proporre spettacoli di ancor più elevata qualità. Da questa edizione la manifestazione si arricchisce di ben tre aree STREETFOOD dove tutti coloro che vorranno potranno ascoltare buona musica dal vivo, ballare e godersi i tanti spettacoli ed i colori del look Vintage gustandosi, allo stesso tempo, una o più prelibatezze enogastronomiche provenienti da ogni parte d’Italia, cucinate al momento all’interno di bellissimi mezzi, la maggior parte anch’essi rigorosamente Vintage e in totale armonia con il carattere dell’evento. Già solo avvicinandosi alle aree streetfood i visitatori saranno accolti in lontananza dai colori ma anche dai profumi  dei cibi  preparati all’istante e  serviti in caratteristici cestini e cartocci”.

Perché l’idea dello Street Food a Fabriano?

“Lo STREET FOOD in questi anni ha avuto una diffusione incredibile dovuta principalmente alla voglia di riscoprire alcuni valori legati alla tradizione ed alla cultura eno-gastronomica italiana e regionale.  Il vantaggio poi di essere “itinerante” ha permesso di far conoscere piatti e bevande che altrimenti sarebbero rimasti confinati nelle zone d’origine ed hanno quindi apportato un beneficio tangibile anche a quei prodotti tipici fortemente legati ad un territorio. Dall’esperienza che mi sono fatto in questi mesi ho scoperto che la voglia e l’intraprendenza dei nuovi “Street chef”, soprattutto giovani, fa si che il settore sia un’occasione per mettersi in gioco come imprenditori di se stessi e per diversificare le attività che stanno  portando una ventata di nuovo e di colore in tutta Italia, soprattutto in manifestazioni come Revaivol ’70, dove la passione per il cibo va a braccetto con la voglia di divertimento e di festa che esplode tipicamente nel periodo estivo”.

Puoi anticipare ai nostri lettori la tipologia dei trucks che troveranno in centro storico e in quali orari?

“Guarda per portare a Fabriano i trucks abbiamo faticato moltissimo, ne abbiamo contattati quasi 70, soprattutto perché nell’ultimo anno lo streetfood ha avuto uno sviluppo esponenziale con il risultato che mentre lo scorso anno si contavano uno o due eventi importanti al mese ora se ne contano tre o quattro a settimana ed è stato difficile trovare trucks disponibili. Inoltre abbiamo puntato molto sullo stile dei mezzi in modo che fossero rigorosamente in stile vintage. Abbiamo anche un paio di trucks regionali (olive ascolane e crepes dolci) e poi trucks dalla Romagna, Lazio, Lombardia, Puglia e Campania, ognuno con le sue tipicità. Per  farvi venire un pò d’acquolina in bocca anticipo che avremo fritture miste di carne, pesce e verdure, panini con polipo grigliato, primi regionali e polpette, mozzarella di bufala campana e spiedini dolci e di frutta, crepes e cannoli, bombette pugliesi e carne alla brace. Giovedì 14 luglio sera i trucks saranno operativi dalle ore 18 circa fino alla fine degli spettacoli, quindi fino alla mezzanotte o all’una circa. Il Venerdì e Sabato invece per chi volesse pranzare nel centro storico i trucks cucineranno  dalle 12 alle 14 e la sera sempre dalle 18 alle una circa. Per coloro che invece saranno impegnati nella zona paddock del Mondiale Enduro è previsto un servizio di navetta gratuita da e per il centro storico”.

Saranno presenti anche realtà eno-gastronomiche locali?

“Ovviamente si, anche perché fin dai primi giorni in cui abbiamo avuto questa idea, abbiamo voluto coinvolgere le aziende locali che puntano molto su questi eventi ed abbiamo proposto loro una vetrina d’eccezione all’interno della manifestazione. Tutte queste attività infatti saranno disposte in Piazza del Comune accanto alla Zona Eventi proprio per renderle protagoniste a loro volta. L’arte della norcineria locale è rappresentata ovviamente dal presidio del Salame di Fabriano che verrà “affettato” accanto agli altri prodotti più conosciuti della norcineria tradizionale mentre l’arte birraia è rappresentata dai nostri tre produttori cittadini di birre artigianali ed agricole, quindi cibo e bevande a Km.zero in tutti i sensi! In chiusura un’informazione preziosa per gli amici dei cani: abbiamo predisposto anche uno spazio “Dog Street Food” con acqua fresca e crocchette ad utilizzo gratuito. Quindi non resta che augurare a tutti ma proprio tutti un buon divertimento ma anche buon appetito!”

Gigliola Marinelli

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy