DUE ANNI AL PIZZAIOLO FABRIANESE PER I MALTRATTAMENTI ALL’EX

Cronaca giudiziaria dal Tribunale di Ancona. Due anni di reclusione, senza condizionale, e risarcimento di 15mila euro. E’ la pena che il Gup Zagoreo ha inflitto a O.S., pizzaiolo 40enne di Fabriano, accusato di maltrattamenti in famiglia, violenza privata e lesioni aggravate nei confronti dell’ex compagna. Cinque i capi d’imputazione per fatti che risalgono a quasi due anni fa. L’uomo è accusato di aver ripetutamente maltrattato, minacciato e picchiato la ex, anche davanti alla figlioletta di 4 anni. L’ultimo il 1° ottobre scorso quando, in preda all’ira, seguì la donna per tutta Fabriano, costringendola a fermarsi. Salì sulla sua auto e cominciò ad insultarla e prenderla a botte, sotto gli occhi della bimba in lacrime. La donna cercò di chiamare aiuto col cellulare, ma lui glielo strappò di mano per distruggerlo. Furono i passanti a chiamare le forze dell’ordine: la vittima finì all’ospedale con 18 giorni di prognosi. A questo si aggiungono anche insulti riportati in numerosi sms e in alcune intercettazioni telefoniche. Il successivo 21 aprile i militari furono chiamati nello stesso appartamento per un’altra lite: la donna fu portata al pronto soccorso, da cui uscì con 7 giorni di prognosi. Lesioni, ma anche minacce. La difesa della donna: “Ci auguriamo che questo importante risultato alimenti nuove speranze e dia coraggio a tante donne che non trovano la forza per ribellarsi”, auspica l’avvocato Versace al Corriere Adriatico.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy