SOSPESO IL MERCATINO DELLE COSE VECCHIE E ANTICHE

Sospeso il “Mercatino delle cose vecchie e antiche”, l’iniziativa che si svolge a Fabriano una volta al mese da quasi 15 anni. L’amministrazione comunale sta lavorando per mettere a punto il nuovo regolamento ed è probabile che si cerchi di fondere l’aspetto economico-ricreativo con istanze sociali. Domenica, intanto, più di 60 ambulanti, dalle 8 alle 20, hanno animato il centro storico. Tanti gli appassionati di antiquariato, modernariato, oggettistica, collezionismo, artigianato artistico e vintage hanno fatto visita alle bancarelle. Dopo la proroga di ieri, quindi, il mercatino si prende una pausa per riprendere, forse a primavera, con un nuovo regolamento. “Cerchiamo delle soluzioni alternative – ha detto l’assessore Mario Paglialunga – per cui per un certo lasso di tempo il mercatino sarà sospeso. Si ricalcheranno le leggi regionali in materia, per cui è probabile che verrà previsto il pagamento della tassa sull’occupazione del suolo pubblico. Stiamo ipotizzando, però, di destinare l’introito di questo versamento al sociale”. Polemiche in rete per un’attrazione molto apprezzata che – per tante famiglie – è stata l’occasione per reinventarsi un’occupazione dopo aver perso il lavoro.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy