ESUBERI WHIRLPOOL, DA FABRIANO A VARESE PER LA MANIFESTAZIONE

Un centinaio di lavoratori di Indesit ha partecipato, questa mattina a Varese, alla manifestazione contro gli esuberi. “I lavoratori della Whirlpool sono sempre stati uniti. Questa è la prova della loro volontà di trovare una soluzione senza chiudere nessuna fabbrica”. Lo afferma in una nota il segretario generale della Fiom Cgil, Maurizio Landini, dalla testa del corteo che da Gavirate sta raggiungendo la sede di Comerio, a Varese. “Siamo contenti degli investimenti di oltre 500 milioni in Italia – aggiunge – ma nessun lavoratore deve pagare il doppio”. In particolare “Campania e sud stanno pagando un prezzo pesante alla crisi e al piano di Whirlpool”. I rappresentanti Uil: “Dobbiamo bloccare le logiche di delocalizzazione e di chiusure di stabilimenti poiché se ciò non avverrà, porteremo il nostro settore e più in generale l’industria italiana al disastro totale e non possiamo più permetterlo”.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy