JANUS BASKET: CRUCIALE VITTORIA AL PALACHEMIBA FABRIANO SUPERA MESTRE

Al PalaChemiba di Cerreto D’Esi si gioca la 30ª giornata di Serie B Old Wild West; l’ultima partita infrasettimanale della regular season vede affrontarsi Fabriano e Mestre, appaiate a 34 punti (Gemini con una partita in più) e “rivali” nella corsa ai play-off. La compagine di coach Ciocca viene da 7 vittorie nelle ultime 8 sfide, un trend decisamente positivo suggellato dagli innesti di Aromando e Smajlagic, quest’ultimo grande assente della contesa insieme a Granic e Bandini.
Fabriano parte molto bene, spinta dal caloroso pubblico di casa, portandosi 7-2 in un amen; coach Ciocca, vista l’importanza della sfida, chiama subito time-out. La scossa funziona e Mestre alza il ritmo nelle due fasi di gioco, sfruttando un Mazzucchelli on fire (12 punti nel primo quarto, 22 totali), impattando il match sul 17-17; questa volta è Niccolai a chiamare time-out. L’equilibrio si mantiene fino al termine della prima frazione, 23-23 dopo 10’. Nel secondo periodo la Gemini prende in mano il pallino del gioco, Fabriano accusa qualche svista difensiva e qualche palla persa di troppo e la formazione ospite prende le distanze: sul canestro di Sebastianelli il tabellone segna 28-37. La Janus prova a ricucire il gap prima del rientro negli spogliatoi con i canestri di Centanni e Giombini, ma con la realizzazione di Pellicano i cartai tornano nuovamente a -9.
Al rientro sul parquet il match sembra aver preso una direzione ben precisa: canestro di Mazzucchelli, bomba di Caversazio e il passivo diventa di 14 punti. È proprio in questo momento che scatta la reazione della Ristopro, che con le triple di Centanni e Stanic accende il pubblico fabrianese e si lancia verso la rimonta. Centanni realizza ancora dai 6.75, Stanic e Granic trovano il 49-49; Fabriano è più viva che mai. Il match torna in equilibrio, due sono i massimi possessi di distanza ed infatti al 30’ il punteggio è di 61-62. Nell’ultimo quarto Mestre accusa il ritmo alto della sfida e le marcature strette dei biancoblu, che ne approfittano per costruire un fondamentale vantaggio nei minuti decisivi. Centanni segna altre due triple (7 su 13 dalla lunga), Giombini la inchioda e cattura tutti i rimbalzi, Stanic dirige “l’orchestra” e i cartai allungano fino all’80-73 al 40’. I ragazzi di coach Niccolai vincono un’altra fondamentale partita, battendo una diretta concorrente per un posto ai play-off nonostante acciacchi ed infortuni. Neanche il tempo di riposare che sabato si gioca di nuovo, arriva Lumezzane al PalaChemiba.
Ristopro Fabriano – Gemini Mestre 80-73 (23-23, 11-20, 27-19, 19-11)
Ristopro Fabriano: Simone Centanni 23 (1/4, 7/12), Matteo Negri 15 (3/9, 2/4), Yannick Giombini 15 (6/6,
1/2), Nicolas manuel Stanic 10 (2/6, 2/5), Patrizio Verri 6 (0/1, 2/6), Francesco Gnecchi 5 (1/2, 1/2), Alberto Bedin 4 (2/4, 0/0), Vlatko Granic 2 (1/1, 0/1), Samuele Romagnoli 0 (0/0, 0/0), Paolo Bandini 0 (0/0, 0/0), Alex Carsetti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 3 / 6 – Rimbalzi: 34 10 + 24 (Yannick Giombini 13) – Assist: 20 (Simone Centanni, Nicolas manuel Stanic 6)
Gemini Mestre: Andrea Mazzucchelli 22 (4/8, 3/7), Niccolò Pellicano 12 (5/5, 0/2), Edoardo Caversazio 9
(1/4, 2/3), Fabio Sebastianelli 9 (3/6, 0/3), Giovanni Lenti 9 (3/6, 0/0), Simone Aromando 8 (3/7, 0/3), Pietro Bocconcelli 4 (1/3, 0/4), Mattia Dalle carbonare 0 (0/0, 0/0), Pietro Bizzotto 0 (0/0, 0/0), Emanuele Zampieri 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 24 – Rimbalzi: 26 7 + 19 (Simone Aromando 8) – Assist: 15 (Edoardo Caversazio 7)

Ufficio Stampa Janus Basket Fabriano
Giacomo Marini