Ariston Group: Acquisizione di un nuovo sito produttivo in Egitto

Ariston Group annuncia di aver concluso l’accordo per l’acquisizione di un sito produttivo situato nel parco industriale della municipalità del 6 Ottobre, vicino al Cairo, in Egitto, da Universal Group, storica azienda manifatturiera egiziana fondata da Youssri Kotb.
Con una superficie totale di 40.000 metri quadrati e circa 350 persone, il nuovo sito, da subito operativo, ospiterà la produzione di una gamma di soluzioni per il riscaldamento dell’acqua sanitaria sviluppate per servire le esigenze dei diversi mercati africani e mediorientali. Ariston e Universal hanno stipulato accordi di fornitura.
Con questo investimento, il Gruppo rafforza il proprio ruolo nel panorama mondiale del settore dell’acqua calda sanitaria, un business in continua espansione e nel quale il marchio Ariston è tra gli attori di riferimento. La decisione di investire in Egitto, un paese con una tradizione manifatturiera importante, è in linea con la strategia del Gruppo di ottimizzare efficienza e velocità nella supply chain, servendo i mercati locali attraverso una rete di siti produttivi distribuiti nelle diverse aree geografiche e gestiti centralmente, per aumentare la resilienza dell’infrastruttura industriale, favorire l’efficacia e massimizzare l’impatto su costo e logistica.
“Siamo felici di poter annunciare quest’acquisizione, che mette a disposizione del nostro Gruppo un asset rilevante per il presidio dell’area MENA. Le soluzioni per il riscaldamento dell’acqua sanitaria rispondono ad un’esigenza universale, e da sempre in Ariston Group le indirizziamo con un approccio insieme locale e integrato, garantendoci competitività e prossimità. La base egiziana rafforzerà la nostra capacità di catturare opportunità di crescita in una serie di mercati nei quali la penetrazione dei prodotti per l’acqua calda sanitaria nelle abitazioni domestiche è ancora molto bassa”, ha dichiarato Umberto Crovella, Executive Vice President Middle East, Africa e Asia di Ariston Group.
CS