Fabriano – Nei Centri per Famiglie arriva un progetto per i neogenitori

A Novembre, non si fermano le attività dei Centri per Famiglie dell’Ambito Territoriale Sociale 10. I Centri sono spazi pubblici e gratuiti, in cui bambini tra 0 e 10 anni, genitori e nonni possono vivere insieme esperienze utili per stimolare l’apprendimento dei più piccoli ma anche per mettere in connessione tra loro i più grandi, rispondere ai dubbi e rassicurare sulle tante sfide che le famiglie hanno di fronte.

Tutte le attività di Novembre dei Centri per Famiglie

A Fabriano le attività del Centro si svolgono in Via Petrarca 39: ieri uno Spazio 0-3, un momento pensato per i piccolissimi e per chi vive con loro, in cui giocare e approfondire dubbi e domande. Oggi, mercoledì 8, per la fascia 03-10 si è svolto il laboratorio “Luci e Colori d’Autunno”, mentre venerdì 10 per la fascia 03-05 è prevista l’attività “Yoga con gli animali del bosco”, tra relax, divertimento e natura. Martedì 14, sarà il momento di “Storie di incontri sorprendenti”, letture ad alta voce con le volontarie di Nati per Leggere, e martedì 15 dei giochi da tavolo: il 21 novembre tornerà lo Yoga con gli animali del bosco, e e martedì 28 le “Sculture di Carta”, il laboratorio origami con Chiara Giorgetti. Prenotazioni su centrifamiglie.ambito10@gmail.com.

Anche a Cerreto d’Esi il 13 novembre per i bambini di fascia 03-10 si svolgerà “Un Pomeriggio con Peter Coniglio”, laboratorio di origami ispirato alle opere di Beatrix Potter. Il 16 novembre, data speciale di giovedì, con un Laboratorio di Scenografia promosso dal Teatro Pirata (età indicata, 06-10 anni, ore 15.00-19.00). Il 20 novembre, momento giochi da tavola, mentre il 27 si chiuderà il mese con lo Spazio 0-3. Prenotazioni su centrofam.cerreto@gmail.com.

A Sassoferrato, oggi Mercoledì 8 primo Laboratorio di Scenografia con il Teatro Pirata (ore 15.00-19.00), a cui seguiranno il 15 Novembre lo Spazio 0-3, il 22 le Lezioni di Pittura con Simona Barbaresi e il 29 novembre “Prima c’erano i dinosauri”, laboratorio creativo 03-06 anni ispirato a una storia di Jack Tessaro. Per iscrizioni: Wanda, 340-5360951. A Fabriano, il Centro è attivo ogni martedì, mercoledì e venerdì; a Sassoferrato tutti i mercoledì; a Cerreto d’Esi tutti i lunedì. L’orario delle attività per tutti i Centri va dalle 17:30 alle 19:00

La filosofia dei Centri per Famiglie: prendersi tempo per stare insieme e scoprire

Anna Maria Cirolla, educatrice per i Centri di Fabriano e Cerreto, ci racconta l’entusiasmo che ha accompagnato la riapertura dei Centri: “Sicuramente c’è stata una grande affluenza, la popolazione ha bisogno di spazi aggregativi: alcune famiglie vengono al centro da quando i figli erano molto piccoli, e le attività sono accolte con entusiasmo, anche i Comuni ci aiutano molto a pubblicizzare questi spazi di aggregazione, dove genitori e nonni possano confrontarsi tra loro e passare un tempo di qualità con i propri figli e nipoti”. Come nasce questo intenso programma di appuntamenti? Racconta Anna Maria: “Proponiamo attività trasversali alle diverse fasce di età, per dare la possibilità ai genitori o ai nonni di portare più di un figlio o nipote, e anche per creare uno scambio di competenze tra bambini e tra adulti accompagnatori. Abbiamo deciso di potenziare lo spazio 0-3, sia per far socializzare quei bambini che magari non vanno al nido, sia per mettere in contatto quei genitori che possono aver bisogno di un confronto con realtà come la loro o semplicemente hanno voglia di conoscere nuove famiglie con cui fare rete. Oltre alle attività che prevedono la presenza di adulti e bambini insieme, stiamo organizzando spazi di confronto con figure esperte come psicologhe e pedagogisti per poter fornire alle famiglie degli strumenti che siano utili nella relazione con i propri bambini e bambine. La missione dei centri per le famiglie è quella di essere a sostegno delle famiglie del territorio, tutte le famiglie senza discriminazioni e distinzioni; per questo le attività sono gratuite”.

Francesca Rogari, che per COOSS Marche coordina i Centri nel territorio dell’Ambito 10, spiega la filosofia che ispira l’operato dei Centri e la creazione delle attività: “L’approccio pedagogico che ispira le attività che proponiamo, è l’idea del “fare insieme”, genitori e figli, sporcandosi le mani, usando il corpo e tutti i sensi. Vogliamo aiutare le famiglie a prendersi il loro tempo tempo, un tempo disteso, per stare insieme tra grandi e piccoli, a fare cose semplici nelle quali contano le relazioni, le emozioni, i pensieri. C’è la volontà di lasciare fuori il più possibile la tecnologia che pervade ogni nostro spazio, offrendo a genitori e figli una pausa dall’iperconnessione a cui sono sottoposti”.

Storie per aiutare chi sta diventando genitore:

E proprio in quest’ottica, il mese di novembre avrà un’attenzione particolare alle sfide che devono fronteggiare i neo-genitori e i genitori in attesa. Grazie al progetto “C’era una volta”, selezionato dalla fondazione Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, saranno proposti nel Centro di Fabriano 4 incontri dedicati a genitori con bambini di età compresa tra 0 e 3 anni e genitori in attesa: a guidare i partecipanti sarà la dottoressa Valeria Catufi, psicoterapeuta esperta in libroterapia. Il ciclo “Siamo fatti di Storie” comincerà sabato 18 novembre alle ore 10 con “Prima di me – nascita, post nascita ed aspettativa”: seguirà l’evento “Impossibile” il 22 novembre alle 17:30. Il terzo incontro in programma, sabato 25 novembre alle ore 10, è “I figli”, mentre il quarto ed ultimo si svolgerà mercoledì 29 novembre alle 17:30 e sarà incentrato sulle gioie e le fatiche dei genitori. In ogni incontro, gli albi scelti dalla libroterapeuta accompagneranno riflessioni e domande comuni a chi deve fronteggiare l’entrata dei bimbi nella propria vite. Anche i bambini saranno benvenuti, per un ciclo di appuntamenti che vuole far comprendere che nessuno è solo e qualsiasi difficoltà si affronta meglio insieme. (CS)