Filiali chiuse nell’entroterra, i sindaci chiedono lo sportello bancomat

Chiuse le filiali del Gruppo Intesa Sanpaolo di Genga, Cerreto d’Esi e Staffolo e in attesa di sviluppi relativamente alla sede di Serra San Quirico, che terminerà il suo lavoro a giugno, è tempo di studiare soluzioni per i correntisti che perdono, nella propria città, la propria banca. Arriva il camper itinerante, Genga chiede uno sportello bancomat intelligente. Presso le tre città dove le filiali hanno già chiuso sarà operativo, ove possibile in concomitanza con i mercati settimanali, il servizio Drive Bank, camper attrezzato per l’accoglienza al pubblico. Nei giorni scorsi è stata ufficializzata anche l’attivazione del servizio presso il parcheggio antistante la palestra della scuola secondaria di primo grado a Genga Stazione. Qui stazionerà il camper del gruppo Intesa. Il giorno prescelto è il mercoledì con servizio attivo dalle ore 8 alle 17:30. Nel comune di Staffolo, intanto, verrà mantenuto lo sportello Bancomat presso i locali dell’attuale filiale: il servizio sarà attivato a seguito di alcuni lavori di adeguamento. Proprio a Genga, città che raduna migliaia e migliaia di turisti grazie alla Grotte di Frasassi, ci sono difficoltà visto che la città del complesso ipogeo è anche senza bancomat. L’Amministrazione comunale ha chiesto l’installazione di un bancomat intelligente. Dichiara il sindaco, Marco Filipponi: “Il drive bank è una iniziativa di Intesa Sanpaolo per agevolare, insegnare e dare assistenza ai cittadini nell’utilizzo dell’app per smartphone e/o dell’internet banking per effettuare operazioni/pagamenti ed altre attività. La richiesta del bancomat intelligente è una richiesta del Comune nei confronti dell’istituto bancario – dice Filipponi – affinché Genga possa continuare ad avere almeno un bancomat utile ai cittadini e alle migliaia di persone che ogni anno si recano nel nostro territorio”. Il bancomat, comunque, potrebbe arrivare a breve. “La richiesta prevede l’identificazione di un locale con determinate caratteristiche che il Comune ha prontamente trovato e comunicato, ora siamo in attesa del sopralluogo della Banca e della successiva decisone al riguardo” conclude il sindaco. Anche l’amministrazione comunale di Serra San Quirico chiederà l’attivazione dello sportello bancomat.

Per i clienti residenti in Comuni dove non ci sono ulteriori sportelli del Gruppo, Intesa ricorda che c’è la gratuità per 12 mesi dei prelevamenti presso il circuito Mooney (edicole, negozi e tabaccai convenzionati) e di 6 mesi per i prelevamenti presso ATM di terze reti, su tutta Italia. Le agevolazioni per gli esercizi commerciali fanno riferimento all’iniziativa “CresciBusiness” che prevede tra l’altro l’azzeramento per 12 mesi delle commissioni sui pagamenti Pos in negozio fino a 15 euro e gratuità per un anno del canone su nuovi Pos. Nel rassicurare la clientela Intesa Sanpaolo spiega che “quando una filiale viene chiusa, la continuità dei servizi e il rapporto con il cliente sono garantiti nella filiale accorpante, dove saranno trasferiti in automatico dalla banca tutti i depositi e conti con relative domiciliazioni di bollette e accredito di stipendi/pensioni. I clienti possono continuare ad usare il medesimo carnet di assegni e le stesse carte bancarie”.


Marco Antonini