News

Eventi natalizi e Mondiali di calcio, controlli in centro a Fabriano

Fabriano – Proseguono con costanza i controlli di ordine e sicurezza pubblica promossi dal Questore di Ancona Cesare Capocasa. Nel pomeriggio del 10 dicembre, sotto la direzione del Commissariato di P.S. di Fabriano, Poliziotti e Carabinieri hanno svolto servizi straordinari di controllo del territorio nelle aree del centro cittadino maggiormente affollate. Il contingente impiegato nel servizio di ordine pubblico, in considerazione del bollettino meteo di criticità arancione diramato dal Dipartimento della Protezione Civile, ha provveduto, dopo una mappatura delle aree maggiormente esposte, al costante monitoraggio e sopralluogo in dette zone, pronto ad intervenire in caso di emergenza. In particolare, sono state attenzionate sia le aree considerate a rischio per la loro morfologia sia per la presenza di un maggior numero di persone anche riconducibili alle cc.dd. fasce deboli. A tal proposito, Poliziotti e Carabinieri, hanno assicurato la loro presenza lungo le vie del centro cittadino, particolarmente affollate in questi giorni che precedono le feste natalizie dove residenti e non sono attratti dai numerosi eventi in programma nonché dagli acquisti natalizi. Il contingente impiegato, ha monitorato scrupolosamente alcune aree a rischio allagamento come il sottopassaggio di Via Martiri della Libertà e le aree limitrofe ai Giardini Pubblici Regina Margherita nonché le vie che conducono al locale presidio ospedaliero. Le abbondanti precipitazioni non hanno provocato significativi problemi ai fabrianesi ed alle loro occupazioni. Poliziotti e Carabinieri, infine, hanno assicurato la loro vigile presenza, nel tardo pomeriggio di sabato, in Piazza del Comune ove un centinaio di residenti di origine marocchina hanno spontaneamente dato vita a composte e colorate manifestazioni di gioia per la vittoria della nazionale di calcio del Marocco ai mondiali di calcio. Giovani e giovanissimi, in piazza ed all’interno del Loggiato San Francesco, hanno intonato cori e sventolato bandiere malgrado le condizioni atmosferiche non fossero certo delle migliori. Intorno alle ore 20 tutti sono rientrati nelle loro abitazioni: l’entusiasmo non ha provocato alcun problema alle occupazioni del sabato pomeriggio ed alla viabilità.