CERRETO D’ESI: 330 MILA EURO PER LE STRADE COMUNALI

di Stefano Stroppa, assessore alla viabilità Cerreto d’Esi 

Il comune di Cerreto d’Esi ha partecipato con successo ad un bando per i finanziamenti complementari al PNRR con la finalità d’integrare alle risorse nazionali, l’attuazione degli interventi del Piano Complementare nei territori colpiti dal sisma 2009-2016. Il Comune di Cerreto d’Esi ha presentato le schede progettuali prevedendo la realizzazione di provvedimenti per il miglioramento della rete stradale comunale. Il progetto ha ottenuto riscontro con un contributo complessivo di 330 mila euro, che va a coprire tutto l’importo richiesto dalla progettazione presentata. Abbiamo espletato tutti i passaggi burocratici compresi quelli in consiglio comunale e siamo giunti all’attesa del decreto da USR che ci consentirà di impostare la gara di appalto. Questa considerevole somma verrà impiegata per la realizzazione di interventi di messa a norma e miglioramento funzionale di alcuni tratti di strade interne al centro abitato in cattivo stato di percorribilità. Con questa importante azione di rifacimento delle maggiori strade comunali, la giunta centra un essenziale obiettivo, con il quale si andrà a migliorare considerevolmente la sicurezza della viabilità comunale. Intendiamo continuare a presentare progetti e a partecipare a tutti i bandi e a tutte le altre possibilità di finanziamento e contributo messi a disposizione dal PNRR, ministeri, Regione, Europa: considerando che tutti gli uffici comunali sono sotto organico, si richiede un sovraccarico lavorativo quotidiano ancora più intenso, ma condiviso tra amministratori e uffici comunali, al fine di non far perdere a Cerreto d’Esi nessuna opportunità di sviluppo e crescita. Ci teniamo a precisare che purtroppo, visti i forti rincari, che di fatto stanno paralizzano gran parte dell’attività amministrativa di tutti i comuni, in particolare tutta la ricostruzione pubblica post sisma, anche con questa somma, seppur considerevole, si dovrà fare i conti con questo problema che di fatto significherà non poter coprire tutti i tratti che necessitano di manutenzione. Le nostre strade, così come in altri comuni, sono state devastate anche dal passaggio della fibra ottica visto che ancora non è stato operato il ripristino di questi interventi. In tal senso, stiamo sollecitando da più parti e da diverso tempo, la società responsabile che ci ha garantito la sistemazione seppur stiamo ancora concordando la programmazione.