Un progetto di 5milioni di euro per il recupero del Complesso San Francesco

Fabriano – Un progetto di 5 milioni di euro, con fondi ministeriali, per completare i lavori al Complesso di San Francesco e destinarlo alla biblioteca Sassi, alla sede dell’Archivio storico, alle associazioni cittadine e alle esposizioni temporanee. Ad annunciarlo il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli. “Abbiamo caricato sul sistema la scheda progettuale la scorsa settimana e ora incrociamo le dita. Sarebbe un intervento di riqualificazione urbana importante – dice – che aiuterebbe a rivitalizzare il centro e a recuperare uno degli immobili comunali più prestigiosi. Spesso questi bandi vengono rifinanziati e quindi aver partecipato è un primo passo fondamentale”. A finire sotto i riflettori è lo storico complesso situato al Loggiato San Francesco, a due passi dai palazzi Chiavelli e del Podestà, lungo Corso della Repubblica, ed è uno dei simboli della città della carta a cui molti fabrianesi sono affezionati. Prima del sisma del 1997, ad esempio, si trovava qui il cinema Excelsior. Il primo cittadino, tramite un video social, ha fatto vedere come si trova oggi questo stabile inaccessibile da molti anni dopo gli interventi post terremoto di 25 anni fa. “I lavori non sono finiti. Mancano gli infissi, il pavimento, le pareti sono grezze. C’è ancora materiale degli operai del vecchio cantiere. La struttura – prosegue Santarelli – è a due piani, con corridoi lunghi, soffitto a volta. Ci sono locali molto ampi, è previsto il vano ascensore e ci sono più ingressi per rendere gli spazi indipendenti. E’ il momento di completare i lavori”. Questa parte del complesso San Francesco, secondo il sindaco, servirà per ampliare locali della confinante Biblioteca Sassi e per l’Archivio Storico che attualmente è ospitato al Foro Boario. “Al Complesso – dice il sindaco – potrebbe sorgere la casa delle associazioni e delle mostre temporanee”. Per Santarelli “fare la richiesta è il primo passo perché con 5 milioni di euro si possono completare tutti i lavori. E’ un progetto di riqualificazione urbana molto ambizioso che va a recuperare un immobile storico della città. La prossima Amministrazione – conclude – speriamo che dia continuità a tutto ciò”.

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy