Raddoppio ferroviario Genga-Serra San Quirico, al via il Dibattito Pubblico

Fabriano – Al via il Dibattito Pubblico per il raddoppio ferroviario tra Genga e Serra San Quirico. E’ stata la viceministro alle Infrastrutture, Teresa Bellanova, ad aprire i lavori a Palazzo del Podestà. “E’ una infrastruttura strategica per la comunità. Il Dibattito Pubblico è essenziale per rendere i luoghi protagonisti. Le infrastrutture devono essere fatte con i dettami della sostenibilità ambientale, sociale ed economica che costituisce il fulcro del Pnrr – ha detto – per cui auguro a tutti un buon lavoro”. Seguiranno altri aggiornamenti a cura di Marco Antonini.

Dibattito Pubblico

Il Dibattito Pubblico (DP) è un momento particolarmente importante nella vita di un grande progetto: si tratta di un percorso di informazione, partecipazione e confronto su tutti gli aspetti di un’opera pubblica. È infatti l’occasione per tutti i cittadini e i soggetti interessati di comprenderne appieno la fattibilità, i benefici attesi e le valutazioni effettuate, nonché di proporre dei miglioramenti prima di passare alla progettazione definitiva ed esecutiva. Il percorso consiste in incontri informativi, approfondimenti tematici, discussione di possibili alternative proposte da parte di cittadini, associazioni, istituzioni. Nella fase finale, chi coordina il DP consegna una relazione con quanto emerso nell’intero percorso alla Conferenza dei servizi in cui il proponente dell’opera dovrà assumere una decisione finale. Quest’ultimo avrà così modo di decidere se e quali modifiche è possibile apportare al progetto originario, tenendo conto delle criticità rilevate e delle eventuali soluzioni proposte.

Il débat public è stato istituito in Francia con la legge Barnier nel 1995, ora perfezionata, che ha definito un’autorità indipendente che decide se avviare o meno un dibattito pubblico su un’opera di interesse nazionale. Dal 1997 sono stati realizzati circa 90 dibattiti pubblici, che hanno riguardato grandi opere e progetti di infrastrutture. Anche in Italia si sono sperimentati processi di confronto pubblico su progetti di grande scala. Il primo dibattito pubblico su una grande opera si è svolto a Genova, nel 2009, per la progettazione della Gronda, opera che ha concluso il suo iter approvativo. Altri sono stati realizzati in occasione dell’ampliamento del Porto di Livorno, del Passante autostradale di Bologna, del progetto di riapertura dei Navigli di Milano, oltre ai dibattiti su investimenti privati come l’insediamento turistico di Castelfalfi, il riuso delle ex colonie Bergamasche a Celle Ligure, il recupero ambientale dei gessi di Gavorrano.

Il DP è stato introdotto in Italia nel 2016 con il nuovo Codice dei contratti pubblici, dopo circa vent’anni di sperimentazioni di mediazione dei conflitti territoriali. Il decreto attuativo stabilisce le modalità di applicazione della legge, in vigore dal 25 agosto 2018, e ha reso obbligatorio il dibattito pubblico per tutte le opere sopra una certa soglia che sono ancora ad uno stadio preliminare della progettazione, fissando i criteri per l’individuazione dei progetti per i quali è obbligatorio il ricorso a tale strumento. Da quando si è insediata la Commissione Nazionale Dibattito Pubblico, a fine dicembre 2020, sono stati avviati 9 dibattiti pubblici ai sensi della nuova legge, anche per opere inserite nel PNRR: sulla circonvallazione ferroviaria di Trento, sulla strada a scorrimento veloce del Gargano (SS693-SS89), sulla SS16 Adriatica nel tratto compreso tra Bari e Mola di Bari, sull’itinerario stradale Gela-Agrigento-Castelvetrano, sulla tranvia di Padova “SIR2”, sul raddoppio ferroviario della linea Roma-Pescara, sulla nuova linea ad Alta Velocità Salerno-Reggio Calabria e sul quadruplicamento della Linea ferroviaria Tortona-Voghera.

Per i dibattiti relativi alle opere comprese nel Pnrr le procedure differiscono, in parte, rispetto a quanto previsto dal decreto istitutivo del dibattito pubblico (Dpcm 76/2018) e fanno riferimento al decreto-legge n. 77/2021, art. 44, comma 4, convertito in legge con la l.108/2021. In questi casi il dossier conclusivo del proponente dell’opera è, infatti, sostituito dai risultati della Conferenza dei servizi, che dovrà indicare le eventuali modifiche da apportare al progetto e le ragioni che hanno indotto a non accogliere eventuali proposte.

IL DIBATTITO PUBBLICO PER IL RADDOPPIO DELLA FERROVIA ORTE-FALCONARA

RFI – Rete Ferroviaria Italiana in qualità di proponente dell’opera, ha indetto il DP, ne sostiene i costi, e contribuisce attivamente alla sua realizzazione. I referenti per RFI sono l’Ing. Marco Marchese, direttore Investimenti Area Centro di Rfi, e l’Ing. Andrea Borgia, RUP del progetto. L’opera è dotata di un Commissario Straordinario di Governo, I’Ing. Vincenzo Macello, mentre sul corretto svolgimento del procedimento e sulla congruità dei suoi tempi vigila e la Commissione Nazionale Dibattito Pubblico (CNDP).

Il dibattito ha lo scopo di presentare il progetto di raddoppio della ferrovia Orte-Falconara e di raccogliere osservazioni e proposte per consentire al proponente dell’opera, RFI, di migliorare il progetto e il rapporto con il territorio.

Il percorso, progettato e condotto dal Coordinatore del DP dott. Alberto Cena, è aperto a tutta la cittadinanza ed è organizzato affinché tutti gli interessati possano ricevere una informazione completa sul progetto, chiedere ed ottenere chiarimenti da parte dei progettisti, indicare criticità o temi da approfondire e proporre soluzioni migliorative.

L’apertura è prevista per il 22 aprile 2022, con la pubblicazione del Dossier di Progetto, sul sito del DP www.dportefalconara.it.

Il 27 aprile è fissata la conferenza stampa di presentazione, dalle ore 12 alle ore 13:30.

Nelle successive 5 settimane si susseguiranno gli incontri (v. calendario) e al termine di questi il Coordinatore redigerà, e consegnerà a Rfi, una relazione conclusiva, su quanto emerso nell’intero percorso di dibattito pubblico. La relazione sarà trasmessa anche alla CNDP ed entrerà a far parte della Conferenza dei Servizi.

 

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Si può prendere parte al dibattito in varie forme:

  • partecipando attivamente agli incontri di presentazione dell’opera, itineranti e di approfondimento previsti dal calendario;
  • utilizzando il sito web del progetto, dove è possibile trovare le informazioni di dettaglio dell’intervento e inviare richieste di chiarimento;
  • presentando suggerimenti e proposte scritte attraverso un modulo da compilare sul sito del progetto, alla voce “Quaderni degli attori”; data la ristrettezza dei tempi imposti dal procedimento abbreviato per le opere nel Pnrr, e la necessità di poter leggere con cura tutti i contributi, si è scelto di limitare l’invio dei quaderni solo a testi originali e di una lunghezza massima di dieci cartelle;
  • chiamando al numero di telefono dedicato, +39 379 1694654 o scrivendo all’indirizzo info@dportefalconara.it.

Gli incontri

Per presentare e discutere il progetto si è previsto di organizzare:

  • una conferenza stampa di lancio e presentazione del dibattito pubblico;
  • due incontri informativi di presentazione del progetto nei comuni maggiormente interessati dal tracciato (Genga e Serra San Quirico), in modalità mista (online e in presenza);
  • sei incontri itineranti lungo la futura tratta per raccogliere osservazioni e proposte in merito ai temi correlati alla realizzazione dell’opera (in presenza);
  • tre incontri tecnici di approfondimento che si terranno durante la parte conclusiva del percorso su temi specifici da definirsi sulla base degli interessi e delle posizioni emerse durante gli incontri sopracitati, in modalità mista (online e in presenza);
  • due incontri dedicati agli enti pubblici che dovranno esprimere un parere sul progetto allo scopo di facilitare il confronto con il proponente RFI SpA e monitorare l’andamento del dibattito;
  • un evento di presentazione della Relazione conclusiva, che si terrà l’8 giugno.

Benché non previsti per legge, al fine di monitorare l’andamento del dibattito e facilitare il confronto tra il proponente dell’’opera RFI SpA e gli enti coinvolti nelle fasi approvative in corso (Valutazione di Impatto Ambientale e Conferenza dei Servizi) sono previsti due incontri a cui saranno invitati a partecipare: la Commissione Nazionale Dibattito Pubblico, la Commissione Tecnica PNRR – PNIEC, la Soprintendenza Archeologica, belle arti e paesaggio per le provincie di Ancona e Pesaro-Urbino, la Regione Marche, la Provincia di Ancona, i Comuni di Genga, Serra San Quirico e Cerreto d’Esi, l’Ente Parco Naturale Regionale della Gola della Rossa e di Frasassi e i responsabili di progetto di RFI.

In particolare, si prevede di organizzare 2 incontri, uno prima dell’inizio del primo ciclo di incontri informativi ed itineranti e uno prima dell’inizio del ciclo di incontri tecnici di approfondimento. Il materiale prodotto durante questi appuntamenti sarà parte integrante della documentazione generata dal dibattito e quindi della Relazione conclusiva. Di seguito il calendario del dibattito pubblico: (per maggiori approfondimenti sui contenuti degli incontri è possibile consultare il sito del Dibattito Pubblico, alla pagina: www.dportefalconara.it).  Il calendario è indicativo e potrebbe subire modifiche in relazioni ad eventuali istanze che potranno emergere dal territorio.

 

Gli incontri pubblici saranno organizzati secondo 2 modalità.

Gli incontri informativi di presentazione e gli incontri tecnici di approfondimento saranno organizzati con una modalità mista (sarà possibile prendervi parte sia in presenza che online). La presenza del pubblico è ritenuta appropriata per facilitare l’incontro dei cittadini residenti nei territori interessati e l’interazione con i progettisti dell’opera. Nel corso dell’incontro saranno raccolte le domande del pubblico che verranno sintetizzate e riproposte ai relatori per le risposte. La durata stimata di questi incontri sarà di circa 2,5 ore.

Per partecipare a tutti gli incontri, sarà necessario iscriversi attraverso il sito web dedicato al dibattito: www.dportefalconara.it. Ciascun incontro sarà rendicontato con la messa a disposizione, sempre attraverso il medesimo sito web, dei materiali utilizzati durante il suo svolgimento, della registrazione dell’incontro (se organizzato in modalità mista) e di un breve report testuale dei principali temi emersi.

Incontri informativi

GIOVEDÌ 5 MAGGIO 2022 ore 17.00-19.30

Incontro di presentazione Comune di Genga

Municipio di Genga, sala consiliare | Via Corridoni 1 – Genga

GIOVEDÌ 12 MAGGIO ore 17.00-19.30

Incontro di presentazione Comune di Serra San Quirico

Parrocchia S. Maria del Mercato, teatrino parrocchiale | Piazzale Aldo Moro – Serra San Quirico

 

Incontri itineranti

Gli incontri itineranti si svolgeranno, invece, solo in presenza e anch’essi avranno una durata di 2,5 ore. Questi appuntamenti serviranno a raccogliere osservazioni e suggerimenti da parte degli stakeholder locali lungo il futuro tracciato dell’opera su alcuni temi specifici.

Incontri itineranti nel Comune di Genga

  • MERCOLEDÌ 4 MAGGIO 2022 ore 10.30-13.00

I° incontro itinerante

Punto di ritrovo: Frazione Palombare

 

  • MERCOLEDÌ 4 MAGGIO 2022 ore 14.30-17.00

II° incontro itinerante

Punto di ritrovo: Piazzale La Cuna

 

Incontri itineranti nel Comune di Serra San Quirico

  • MERCOLEDÌ 11 MAGGIO 2022 ore 10.30-13.00

III° incontro itinerante

Punto di ritrovo: Parco Gorgovivo

 

  • MERCOLEDÌ 11 MAGGIO 2022 ore 14.30-17.00

IV° incontro itinerante

Punto di ritrovo: Piazzale cava Gola della Rossa

 

Incontro itinerante Parco della Gola della Rossa e Frasassi

  • MARTEDÌ 17 MAGGIO 2022 ore 15:30-18:00

V° incontro itinerante

Punto di ritrovo: da definire

 

Incontro itinerante comune di Cerreto d’Esi

  • MERCOLEDÌ 18 MAGGIO 2022 ore 10:30-13:00

VI° incontro itinerante

Punto di ritrovo: da definire

 

Tavoli tecnici di approfondimento

I tavoli tecnici, che coinvolgeranno categorie specifiche di portatori di interesse e si svolgeranno durante e successivamente agli incontri pubblici, sono organizzati in modalità mista (in presenza e online).

 

  • MERCOLEDÌ 25 MAGGIO 2022

I° incontro di approfondimento

Punto di ritrovo: Palazzo del Podestà, sala grande | Piazzetta del Podestà – Fabriano

  • GIOVEDÌ 26 MAGGIO 2022 ore 10:30-13:00 e ore 15:30-18:00

II° e III° incontro di approfondimento

Punto di ritrovo: Palazzo del Podestà, sala grande | Piazzetta del Podestà – Fabriano

 

 

Incontri con gli enti pubblici

  • MERCOLEDÌ 27 APRILE 2022 ore 15:30-18:00

I° incontro con gli enti

 

  • MERCOLEDÌ 25 MAGGIO 2022 ore 10:30-13:00

II° incontro con gli enti

 

 

Incontro di presentazione della relazione finale

 

  • MERCOLEDÌ 8 GIUGNO 2022 ore 17:00-19:30

Punto di ritrovo: Palazzo del Podestà, sala grande | Piazzetta del Podestà – Fabriano

 

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy