Il 2022 della Fondazione Fedrigoni, le attività in programma

Fabriano – Il nuovo anno, da poco iniziato, visto da Livia Faggioni, Consigliere Amministrazione e Coordinatrice della Fondazione Fedrigoni Fabriano. “L’augurio – dichiara Faggioni – è che la Fondazione diventi sempre più un punto di riferimento nell’ambito della cultura cartaria internazionale e che la città di Fabriano possa trarne beneficio riconquistando presto la centralità che l’ha sempre contraddistinta, confermando ancora dopo 750 anni la sua investitura di “città della carta”.

Le principali attività in programma nel 2022

La Fondazione anche per il 2022 ha in cantiere varie iniziative nell’ambito della ricerca, conservazione, valorizzazione. In particolare, la Fondazione ha già avviato per i 200 anni dalla morte di Antonio Canova (1822-2022) una ricerca sulle relazioni commerciali della ditta Miliani con lo scultore e pittore neoclassicista a partire dal secolo XVIII fino al 1822. Le lettere presenti nei registri Copialettere dell’Archivio confermano l’uso della carta di Fabriano da parte del celebre artista, sarà interessante saperne di più: che carta acquistava Canova?

Proseguirà l’attività di catalogazione delle filigrane fabrianesi con il Corpus Chartarum Fabriano. A questo proposito la Fondazione ha proposto al Comune di Fabriano, proprietario della Collezione di Aurelio Zonghi conservata la Museo della Carta e della Filigrana di Fabriano, il prestito temporaneo della Collezione per la digitalizzazione delle carte che sarebbero così inserite nel Corpus Chartarum Fabriano insieme alle altre, arricchendo ulteriormente il database delle filigrane di produzione fabrianese e garantendo la fruizione in tutto il mondo.

Sarà avviato un intervento di restauro su 182 carte filigranate e campioni di carte conservate all’interno dei faldoni della raccolta Zonghi in precarie condizioni di conservazione e su 3 volumi, di cui 2 libri della Biblioteca annessa all’Archivio: il volume Tutte le opere di Gabriele d’Annunzio (1927) e L’industria della carta e la famiglia Miliani in Fabriano (1932) di Onofrio Angelelli, e uno dei più antichi campionari conservati all’interno del Fondo Aziendale dell’Archivio delle Cartiere Miliani Fabriano (1910-1914).

La Fondazione ospiterà l’International Conferences on Watermarks in Digital Collection, 6° edizione della conferenza internazionale rivolta ai repertori digitali di filigrane, in collaborazione con Bernstein Project, The memory of Paper. Si riuniranno a Fabriano i responsabili dei più importanti database di filigrane del mondo. Saranno, come di consueto, programmate aperture al pubblico del Fabriano Paper Pavilion.