Frana di Moscano, trovare una soluzione. Protezione Civile sul posto

Fabriano – E’ corsa contro il tempo per trovare una soluzione per gli abitanti di Moscano. La mobilità al momento è garantita perché le auto sono state posizionate a valle della frana, ma c’è da capire come intervenire. Arrivano le feste di Natale e i residenti della frazione a pochi chilometri dal quartiere Santa Maria, circa 100, che da anni convivono con i problemi della strada vista una vecchia frana, da anni, che non permette di vivere sonni tranquilli e di cui, da molti anni, si chiede un intervento risolutore. Ora l’ennesimo colpo di grazia, senza dimenticare il sottopasso ferroviario lungo la strada che conduce in paese che si allaga ogni volta che di acqua dal cielo ne scende tanta. L’obiettivo ora è fare una strada alternativa che permetta gli spostamenti e anche mezzo pesante che trasporta Gpl di salire in frazione per rifornire le abitazioni. Senza, infatti, non è possibile riscaldarsi, né cucinare o lavarsi. Al momento questi mezzi non riescono a passare. Al lavoro la Protezione Civile che ha attivato un servizio per venire incontro ai residenti. Una volta lasciati i mezzi prima di arrivare al punto frana, bisogna proseguire a piedi e portare a mano, fino a casa, anche le borse della spesa. I volontari daranno una mano soprattutto a chi non è più giovane, ma non solo. Dal punto di vista della frana vera e propria bisognerà capire cosa è andato storto e ha provocato il cedimento e monitorare il funzionamento del sistema fognario. Anche oggi è previsto un incontro sul posto con sindaco e tecnici comunali per capire la situazione e trovare una soluzione. Il primo cittadino, intanto, replica alle accuse del Partito Democratico che evidenziava come sulla frana di Moscano “la maggioranza abbia deciso di intervenire solo nel 2023”. Dice Santarelli: “L’area interessata dalla frana non ha nulla a che fare con la zona che soffre da annosi problemi di movimento del fronte collinare. Il piano PNRR potrebbe, lo spero, essere l’occasione giusta per intercettare quei fondi per intervenire”. Da sabato, intanto, i carabinieri della Compagnia di Fabriano stanno effettuando anche servizio di supporto alla popolazione di Moscano provata e messa in difficoltà a seguito della forte ondata di maltempo di sabato. I militari sono stati presenti sul posto a disposizione dei residenti per le varie necessità che sono sopraggiunte dopo l’emergenza maltempo. Eseguiti anche servizi di vigilanza in prossimità della frana.

Il sindaco: “Da ieri pomeriggio e per i prossimi giorni sarà presente presso l’ingresso della Frazione di Moscano, dove si è verificata la frana che ha interrotto la strada di accesso al paese, una postazione della Protezione Civile con due volontari. La necessità della presenza di questa presidio è emersa in mattinata quando ci siamo recati sul posto per alcune verifiche e parlando con i residenti ho deciso di chiedere il supporto del gruppo di Protezione Civile Fabriano per dare assistenza soprattutto alle persone anziane ad esempio per portare la spesa nelle case che da li sono raggiungibili solo a piedi. Ho anche chiesto, sempre su indicazione dei residenti, di approntare un sistema di illuminazione di quell’area che è rimasta al buio avendo la frana coinvolto anche parte della Pubblica Illuminazione.
Questa mattina torneremo sul posto per verificare lo stato di due strade secondarie e valutare se è possibile sistemarle per consentire accesso al paese”.

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy