Pediatria – Presidio protesta all’ospedale Profili per chiedere la riapertura completa

Fabriano – Torna ad accendersi la protesta dei cittadini fabrianesi per chiedere l’apertura h24 del reparto di Pediatria, ad oggi operativo solo 6 ore al giorno a livello ambulatoriale ed esclusivamente dal lunedì al venerdì. Domani, sabato 9 ottobre, l’Ospedale Profili ospiterà un presidio di protesta, convocato da forze politiche e associative cittadine: l’Associazione Fabriano Progressista, il Comitato per la Difesa del Punto Nascita, l’Azione Cattolica, il Gruppo Scout Fabriano 1 e la Croce Azzurra. A scendere in piazza, sarà quindi una coalizione variegata, determinata però a non abbassare l’attenzione sul destino dell’ospedale fabrianese, che ancora attende nuovi investimenti nei reparti e nel personale, e anche che la Giunta onori l’impegno preso con il Consiglio Regionale di muoversi con la Conferenza Stato-Regioni per la riapertura del Punto Nascite. Nonostante le promesse, infatti, nell’ultimo anno niente di concreto sembra essere cambiato nella vita del nosocomio di montagna. Gravidanze e parti sono ormai emigrati in gran parte verso l’ospedale di Gubbio, con un danno per le casse regionali. Tantissime le segnalazioni di disagi da parte di famiglie e genitori, spesso obbligate a rivolgersi ad altri ospedali o al privato per risolvere problemi o ottenere consulti che sarebbero facilmente gestibili con una continuità nel servizio. Il presidio si svolgerà a partire dalle 9.30, e sarà aperto alla partecipazione dei cittadini e dei gruppi interessati a difendere la sanità dell’entroterra.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy