Sassoferrato – Escursionista cade in un sentiero, arriva il Soccorso Alpino

Sassoferrato – Stava effettuando una escursione fuori sentiero in località Piaggiasecca, a pochi chilometri da Sassoferrato, quando è caduta ed ha avuto bisogno dei soccorritori del Soccorso Alpino per poter tornare in strada ed essere affidata alle cure dei sanitari. Le sue condizioni di salute, fortunatamente, non destano preoccupazione. Per lei una sospetta frattura di una gamba. Protagonista una donna di 44 anni, del Lazio, residente a Roma, che si trovava sui monti dell’Appennino, a confine tra Marche e Umbria, in località Piaggiasecca quando è caduta ed ha dovuto allertare i soccorsi. Il fatto è accaduto ieri, 15 settembre, poco dopo le 13. Prima la chiamata alla centrale operativa del 118, poi l’invio sul posto, non solo dei sanitari del 118 della postazione di Sassoferrato, ma anche degli uomini del Soccorso Alpino e Speleologico delle Marche che, una volta arrivati, nell’arco di meno di un’ora sono riusciti portare a termine l’intervento. L’escursionista è caduta fuori sentiero e ha riportato la sospetta frattura di una gamba. Le squadre giunte a Piaggiasecca, formate da personale tecnico e sanitario, hanno raggiunto l’infortunata prestandogli le prime cure assieme all’equipe sanitaria proveniente dall’ospedale di comunità Sant’Antonio Abate di Sassoferrato con l’ambulanza. Viste le condizioni meteo avverse, vento e possibili temporali, l’eliambulanza Icaro 2, di base a San Cassiano di Fabriano, non ha potuto recuperare l’infortunata. I soccorritori hanno immobilizzato l’arto dell’escursionista, i tecnici, poi, l’hanno trasportato con la speciale barella portantina sul sentiero e, raggiunti i mezzi fuoristrada, l’hanno consegnata all’ambulanza del 118 per il trasporto d’urgenza all’ospedale Profili di Fabriano.

Marco Antonini