AL VIA I LAVORI DI ASFALTATURA DI VIA DANTE

Fabriano – Iniziano oggi, mercoledì 28 aprile, i lavori di asfaltatura di via Dante, a Fabriano. Si tratta della zona compresa tra la caserma della Forestale e la rotatoria del Centro Commerciale. I lavori prevedono una prima fase di rimozione di circa 3 centimetri di asfalto e successiva stesura del nuovo manto. “Rientrano nel progetto finanziato nel 2019 e che coinvolgerà in seguito anche altre strade come Follereau, Bachelet, Fornaci, Cantia, Cimitero Santa Maria, Serrina, Cappuccini” dice il primo cittadino. Da questa mattina la viabilità sarà dirottata su viale Campo Sportivo e su via Profili, ma sarà garantito l’accesso ai residenti. Se le condizioni metereologiche saranno favorevoli i lavori potrebbero terminare entro sabato. La ditta incaricata dei lavori è la stessa che ha appena terminato l’intervento sulla strada di competenza Anas a Cerreto d’Esi e si è resa disponibile a iniziare domani.

Un tratto della via, dall’altezza della caserma Carabinieri Nucleo Forestale fino alla rotatoria del Centro Commerciale, sarà chiusa al traffico.
Verranno previsti percorsi alternativi utilizzando le vie parallele e sarà consentito l’accesso nella zona per i residenti e per raggiungere le attività commerciali presenti.

Disponibile l’ordinanza n.66 del 27.04.2021 che regolamenta la viabilità in occasione dei lavori, in particolare si dispone che

Dal 28 aprile 2021 e fino al termine dei lavori di rifacimento della sede stradale (previsti presumibilmente per il 6 maggio), in via Dante, tratto compreso tra l’intersezione con via Don Riganelli e la rotatoria del nuovo centro commerciale:

1. dalle ore 7:30 alle ore 18:00 dei soli giorni feriali, il transito dei veicoli è vietato, fatta eccezione per i mezzi della ditta operante, di soccorso e di polizia;

2. in tali giorni ed orari, a fronte di richieste di transito per particolari ed improrogabili necessità, il personale di Polizia ivi presente e/o i movieri della ditta impegnata nei lavori – valutate le singole richieste su strada ed a condizione che lo stato di avanzamento dei lavori lo permetta in sicurezza – potranno di volta in volta concedere il transito condizionandolo eventualmente a particolari limitazioni e/o cautele;

3. dalle ore 18:00 alle ore 07:30 del giorno successivo (nelle ore di non lavoro), nonché nei giorni festivi, la circolazione veicolare sarà ripristinata, in ambo i sensi di marcia, con una velocità massima consentita pari a 20 km/h.

Covid-19

L’emergenza sanitaria non è terminata. A ieri pomeriggio, nei cinque Comuni dell’Ambito 10, son 379 le persone in quarantena, meno dieci rispetto al giorno prima. Di questi sono 180 gli attualmente positivi, con una diminuzione di 4 unità rispetto a lunedì. Considerando le città i positivi sono: 114 a Fabriano, 31 a Cerreto d’Esi (unico Comune in zona arancione), 8 a Genga, 21 a Sassoferrato e 6 a Serra San Quirico. Anche ieri nessun positivo al pronto soccorso dell’ospedale Profili in attesa di ricovero a Jesi o Senigallia. Intanto da martedì prossimo, nel piano delle riaperture graduali come da ultime disposizioni, riapriranno le sale studio della Biblioteca Multimediale Sassi e dell’Archivio. La Giunta comunale ha poi dato indicazione agli uffici di azzerare la quota fissa degli asili nido per il mese di marzo quando il servizio è stato attivo solo pochi giorni. “Contestualmente – dice il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli – abbiamo approvato le nuove tariffe per questo tipo di servizio prevedendo la possibilità per la Giunta di frazionare la quota fissa o di esentarla qualora dovessero avvenire eventi che comportino la sospensione delle aperture. In questo modo vogliamo evitare alle famiglie di dover sostenere il costo di un servizio che non hanno usufruito. Come accaduto per il servizio mense – conclude – stiamo anche chiedendo i dati agli uffici per analizzare la possibilità di togliere la quota fissa lasciando soltanto la quota relativa al servizio giornaliero effettivamente usufruito”.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy