CONSEGNATE LE BORSE DI STUDIO DELL’AVIS FABRIANO

Fabriano – Sono diminuite le donazioni nel corso dell’anno covid-19, ma adesso si sta recuperando. L’Avis, intanto, guarda ai giovani con l’obiettivo di avvicinarli a questo mondo ed ha consegnato le borse di studio agli studenti delle superiori di Fabriano. Il bilancio del 2020, purtroppo, è il risultato più basso degli ultimi cinque anni per l’Avis sezione della città della carta, uno dei più attivi a livello regionale.

Colpa della pandemia da Covid-19 che ha determinato un calo di 430 donazioni nel 2020 rispetto all’anno prima. Nel 2016 furono 4.451 le donazioni di sangue. Nel 2017, invece, 4.247. Nel 2018, si arrivò a 4.103; nel 2019 a 4.083. Questa soglia non è stata raggiunta lo scorso anno. Il 2021, per fortuna, però, si è ripreso già a partire da febbraio: si sono avute 321 donazioni (+21 rispetto a febbraio dell’anno prima) e marzo 302 (+13 rispetto a un anno fa). Da gennaio al 31 marzo 2021 sono state 904 le donazioni. Nel 2020, anno dell’avvio dell’emergenza sanitaria, nei mesi di gennaio e febbraio si era in linea con gli anni precedenti. Poi, l’arrivo del Covid-19, con marzo che si è chiuso a quota 287, quasi cento donazioni in meno rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Ad aprile, in pieno lockdown, il numero delle donazioni si è quasi dimezzato rispetto al 2019, da 326 a 182. Una performance migliore si è avuta a giugno e luglio, da 308/323 (giugno e luglio 2019) a 329/358 (giugno e luglio 2020). Il totale complessivo del 2020 si è chiuso a quota 3.653, cioè 430 in meno rispetto al 2019. Dall’Avis di Fabriano si ricorda l’importanza di questo gesto e la totale sicurezza nella quale è possibile effettuarlo e si appellano a tutti affinchè tanti giovani si possano avvicinare a questo bellissimo mondo.

Nei giorni scorsi Niccolò Mezzopera, Anna Rondelli, Giulia Marini, Diego Loretelli del Liceo Scientifico “Volterra”, Maria Campioni, Aurora Antonio, Claudia Chierchia, Arianna Loia del Liceo Classico “Stelluti”, Sarta Zuccaro dell’Istituto Tecnico Agrario “Vivarelli”, Errico Maria Sefora, Faderin Charlotte Iyatunde del Liceo Artistico “Mannucci”, Rosy Di Monte dell’Istituto Superiore “Morea” tutti del quinto superiore, sono stati premiati con una borsa di studio per il loro impegno scolastico e la loro vocazione alla donazione. La presidente della sezione, Rosa Brandi, ha consegnato loro (foto) una borsa di studio da 300 euro.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy