PALAGUERRIERI INAGIBILE, BOTTA E RISPOSTA

Fabriano – PalaGuerrieri inagibile con problemi sono stati riscontrati in tutti gli elementi della struttura: parti in legno del tetto e delle controventature laterali, tribune. La doccia fredda sul tempio del basket è arrivata a seguito dello studio effettuato per rinnovare l’agibilità. Spiega il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli: “A inizio mandato non c’erano elementi che ci facessero pensare che il Palazzetto fosse messo così male. Nelle relazioni del 1999 già si leggeva che era necessario adeguare sismicamente collegando gli elementi che “seppur sufficienti in condizioni normali, sono sicuramente inadeguati in condizioni sismiche”. Riguardo le responsabilità – precisa – in questo momento mi interessa poco, ma visto che le relazioni risalgono al 1999 e al 2010 uno un’idea se la può anche fareQ. Di pensiero diverso il direttivo locale della Lega sui social. “Il sindaco incolpa le precedenti Amministrazioni accusandole di incuria ma, non fornisce, nè tantomeno chiarisce, quali siano state le attenzioni di giunta e uffici preposti abbiate fornito alla struttura. Le accuse rivolte alle vecchie Amministrazioni ritornano indietro come un boomerang”. Secondo il partito d’opposizione “si è intervenuti per rinnovare l’agibilità solo nel 2021, ovvero un anno oltre la scadenza. Ci chiarisca se ci fosse una deroga o eravate nei termini”. Replica Santarelli: “L’incarico al professionista è stato conferito a dicembre del 2019, prima del Covid. L’affidamento era per verifiche e progetto di manutenzione, tanto che avevamo messo sul piatto 50 mila euro”. Intanto è iniziato il dibattito per capire cosa succederà visto che la città non potrà rimanere senza palazzetto a lungo considerando i campionati di basket e ginnastica. C’è chi, come il presidente della Ristopro Janus Fabriano, Mario Di Salvo, propone di costruirne uno nuovo. Da alcuni giorni, invece, sono iniziati i lavori di realizzazione del percorso ciclo-pedonale che unirà il parcheggio scambiatore con la cittadella degli studi, nel quartiere Santa Maria. “E’ un intervento del valore di 166 mila euro. In questo modo – dice il sindaco Santarelli – i ragazzi potranno utilizzare un percorso in sicurezza per raggiungere le scuole”. I lavori termineranno prima dell’inizio del prossimo anno scolastico.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy