GINNASTICA FABRIANO: SECONDO POSTO IN ATTESA DELLA TRASFERTA A DESIO

Al Pala Vesuvio di Napoli il Fabriano Basket nel maggio 2001 venti anni fa, veniva promossa in serie A1. Venti anni dopo le giovani ginnaste fabrianesi nello stesso palazzetto, si presentano indossando la casacca Faber Ginnastica Fabriano con ben quattro scudetti cuciti sul cuore. Cala il sipario sulla prima tappa di Serie A, Faber non vince la tappa, ma si prende la seconda piazza d’onore. E’ la sintesi dello scorso weekend che ha dato il via al campionato. Alcune sbavature dovute ai nuovi programmi presentati e nuove difficoltà dettate dal nuovo regolamento, hanno fatto sì che la partenza è stata un po’ in salita, ma le ragazze sono li per giocarsela fino in fondo. Ultime in rotazione con un nuovo scintillante bodì, Faber Ginnastica Fabriano affronta la prima tappa con il cerchio di Anais Carmen Bardaro, la palla del Capitano Milena Baldassarri, le clavette di Sofia Raffaelli e il nastro di Serena Ottaviani. Questo lo schieramento scelto dallo staff tecnico guidato da Kristina Ghiurova, composto da Julieta Cantaluppi, la coreografa Bilyana Dyakova, Lora Temelkova, Valeria Carnali e Olga Gutseva. Ben 82.850 punti su solo quattro attrezzi non sono sufficienti per battere la nuova capolista San Giorgio Desio ’79, che con l’ausilio della straniera vince la tappa. Dietro le Teatine dell’Armonia di Abruzzo. Buona le prova della Faberina Giulia Zandri impegnata, nella stessa giornata, al cerchio con Forte Braccio Perugia. Domenica nel Campionato di Serie B buone anche le prove di Nicole Baldoni con Nervianese e Gaia Tavarnesi per Edera Ravenna. Si ritorna in palestra per lavorare. Come ogni sportivo deve fare, non ci si guarda indietro, ma si guarda dritto avanti, direzione Desio la seconda tappa che sarà di scena il week-end del 6 e 7 marzo. (foto podio Faber Ginnastica Fabriano: Fabrizio Carabelli)

cs

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy