EMERGENZA COVID-19 SASSOFERRATO, INTERESSATO L’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’

Emergenza covid-19 a Sassoferrato, il punto del sindaco, Maurizio Greci

Si rende noto alla cittadinanza che, dagli ultimi accertamenti effettuati, i casi di positività di cittadini residenti sul territorio comunale, alla data odierna, sono complessivamente saliti a 111, registrando 294 persone sottoposte a quarantena fiduciaria. Si comunica, altresì, che è svolto in mattinata, in videoconferenza, l’incontro promosso dalla Regione Marche che ha coinvolto i comuni attualmente maggiormente colpiti dall’epidemia da coronavirus.

Alla presenza del Presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, dell’Assessore alla Salute, Filippo Saltamartini e del Direttore dell’Agenzia Regionale Sanitaria, Lucia Di Furia l’incontro istituzionale ha coinvolto, quindi, anche il Comune di Sassoferrato allo scopo di attivare un monitoraggio e un controllo condiviso dell’andamento della curva epidemiologica di COVID-19 quale importante strumento di prevenzione a tutela della popolazione. Di comune accordo si è deciso di interessare l’Istituto Superiore della Sanità al quale verrà inviata una puntuale relazione completa dei dati attuali in forte crescita per avere indicazioni in merito alle azioni e alle misure da intraprendere per limitare i contagi. L’aggiornamento, in seguito alla risposta dell’Istituto Superiore della Sanità, è previsto per le prossime 48 ore, al massimo per la giornata di lunedì 15 febbraio 2021.

Si fa, altresì presente che per quanto riguarda la chiusura del mercato settimanale, per ragioni burocratiche non è stato possibile metterla in atto, ad effetto immediato, si è però prontamente avviato l’iter in Regione e in Prefettura per quanto necessario e di competenza.

In considerazione dei dati odierni, che denotano un sensibile aumento dei casi registrati sul territorio comunale, si richiama la cittadinanza ad un più severo e rigoroso rispetto delle normative vigenti nell’attuale periodo emergenziale, per la tutela propria e di tutta la comunità: non possono, infatti, ritenersi ammissibili comportamenti non osservanti delle prescrizioni in essere, in particolare relativamente a distanziamento, utilizzo obbligatorio delle mascherine e divieti di assembramento.

Con l’avvicinarsi delle festività del Carnevale, inoltre, si desidera rammentare che è necessario rispettare, anche in queste giornate, le consuete regole indicate dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri sulle misure per il contenimento del contagio Covid-19 e si raccomanda fortemente di evitare qualsiasi forma di aggregazione ed assembramento anche lungo le strade e le piazze del comune. Si rammenta al riguardo che i trasgressori saranno puniti secondo quanto previsto dalle normative vigenti.

Si rammenta, infine, che il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) – attivo sin dall’8 marzo scorso, grazie alla collaborazione della Protezione Civile che si ringrazia per l’encomiabile supporto nella attuale situazione di difficoltà – continua ad essere operativo anche per prestare assistenza alle persone ed alle famiglie in quarantena, qualora impossibilitate al reperimento di beni di primaria necessità. Al riguardo, si ricorda che, per emergenze primarie di assistenza a domicilio, il numero della protezione civile è il seguente: 339/3301803

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy