IN CERCA DI OCCUPAZIONE, 20 BORSE LAVORO. AL VIA IL PROGETTO CARITAS

Fabriano – “Lavoro e dignità”. E’ il titolo del progetto portato avanti dalla Caritas di Fabriano-Matelica e che vedrà l’attivazione di 20 tirocini retribuiti in azienda per 14 giovani e 6 adulti in cerca di occupazione. Una decisione presa dal vescovo, monsignor Francesco Massara, e dal direttore della Caritas, don Marco Strona, per cercare di fare qualcosa per un territorio in difficoltà, per la mancanza di lavoro, ormai da molti anni. Il progetto è rivolto alle persone disoccupate e inoccupate, residenti nel territorio della Diocesi. Una particolare attenzione verrà data a coloro che vivono in condizioni di vulnerabilità e disagio socio-economico. Le candidature fino al 28 febbraio. Per candidarsi bisogna mandare una mail all’indirizzo: caritas@fabriano-matelica.it allegando curriculum, certificato storico lavorativo da richiedere presso il Centro per l’Impiego e Isee aggiornato. In alternativa è possibile consegnare direttamente questi documenti presso la sede della Caritas, in via Fontanelle, a Fabriano, il martedì mattina dalle ore 9,30 alle 12. Il progetto è finanziato con in fondi 8 per mille e vede la collaborazione anche dell’Ufficio Pastorale sociale e del Lavoro e il Progetto Policoro.

Ieri pomeriggio la conferenza stampa di presentazione. “Chi non ha lavoro non ha dignità. Molti, purtroppo, non hanno lavoro in Italia. Questa iniziativa – dice il vescovo Massara – è un segno di speranza: anche noi, nel nostro piccolo, possiamo dare dignità. Nessuno ha bisogno di elemosina, ma tutti hanno diritto di portare il pane a casa lavorando. Speriamo – prosegue il presule – che dopo i 6 mesi arrivino anche le assunzioni”. Secondo Massara il progetto “è qualcosa di bello in un territorio che sta soffrendo molto per colpa del lavoro che non c’è”. Il vescovo diocesano ha lanciato anche un appello a tutti i fedeli e non solo: “La gente ha bisogno di ottimismo. Dobbiamo sfuggire il pessimismo. C’è dappertutto – ha evidenziato – un grande aumento nell’uso di antidepressivi. Queste piccoli luci testimoniano che siamo qui, per i nostri fratelli in difficoltà. Con “Lavoro e dignità” e le sue 20 borse lavoro non risolveremo tutti i problemi, ma sarà un segno importante”. Don Marco Strona, direttore della Caritas, coordina una struttura, impegnata, tutto l’anno, nell’aiutare le persone in difficoltà e di richieste, sia alimentari che di un posto di lavoro, arrivano tutti i giorni. “Abbiamo già fatto incontro con le associazioni di categoria. Il progetto – spiega – non è estemporaneo, ma ci serve per rimanere radicati nel territorio. Le aziende non sborseranno nulla nei sei mesi, ma auspichiamo che poi ci sia un seguito. Andremo subito nelle aziende a presentarci: vogliamo aiutare a formare e trovare lavoro”. Partecipa al progetto anche Agenzia Più di Fabriano con la dottoressa Maura Gaoni: “Non sarà un tirocinio fine a sè stesso, ma il punto di partenza per costruire un percorso professionale successivo”. Da marzo l’orientamento e poi la borsa lavoro.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy