PRONTO SOCCORSO AL LAVORO, 70 ACCESSI IN UN GIORNO

di Marco Antonini

Fabriano – In mezza giornata, giovedì pomeriggio, tutti i 3mila posti per effettuare lo screening di massa al Palaguerrieri di Fabriano sono stati prenotati e, su input dei sindaci dell’Ambito 10, l’Area Vasta 2 ha più che raddoppiato i posti tanto che da ieri, alle ore 15, sono stati riattivati i canali online e telefonici (0732-709112) per la prenotazione. Complessivamente, quindi, potranno partecipare al test circa 7.200 persone (su 46mila). Intanto si lavora sodo al Pronto Soccorso: solo giovedì 70 accessi no-covid. Per quel che riguarda lo screening spiega il sindaco, Gabriele Santarelli: “Sono stati moltissimi i cittadini che hanno manifestato la volontà di partecipare e fare il tampone rinofaringeo rapido, nonostante l’esaurimento dei posti disponibili per questo ho chiesto, insieme ai colleghi di Sassoferrato, Cerreto d’Esi, Genga, Serra San Quirico e Mergo di aumentare il numero delle postazioni per permettere ad altri di potersi prenotare”. Grazie alla disponibilità della Regione, dei sanitari e della Protezione Civile sono stati previsti quindi un maggior numero di tamponi orari ed è stata aggiunta la fascia oraria dalle 18.30 alle 19.30, in modo da garantire l’opportunità di usufruire del sevizio anche a chi lavora nel pomeriggio. Intanto l’emergenza covid-19 continua la sua corsa. Il virus non guarda in faccia a nessuno: positiva anche una famiglia con un bimbo di pochi mesi di vita che, recentemente, è stato ricoverato, per alcuni giorni, presso un centro specializzato per tenere la situazione monitorata giorno e notte. Anche ieri c’era, al Pronto Soccorso dell’ospedale Profili, un paziente positivo in attesa di trasferimento in struttura apposita. Nell’ultima settimana, dopo un periodo relativamente più tranquillo, sono stati una decina i pazienti a cui è stata accertata la positività ed hanno avuto bisogno delle cure dei medici del Profili. Da evidenziare, poi, anche un affollamento del Pronto Soccorso per tutte quelle patologie che non hanno nulla a che fare con il coronavirus. Solo giovedì sono stati registrati più di 70 accessi, di utenti di tutte le età, per altre questioni. Intanto al modulo esterno proseguono le vaccinazioni anti-covid al personale.

Screening

Sono complessivamente 98.531 persone che hanno aderito sinora alla campagna di screening di massa sulla popolazione con test rapidi antigenici ‘Marche Sicure’, avviata il 18 dicembre. I casi positivi riscontrati sinora sono 577 con una percentuale di positività pari allo 0,6%. I casi positivi rilevati sono stati sottoposti al tampone molecolare. Nella giornata di ieri l’operazione nelle località dell’Area vasta 4 di Fermo ha rilevato un’adesione di 2.485 persone e sono stati riscontrati 12 casi positivi. Nell’Area Vasta 5 (località di San Benedetto del Tronto) si è registrata un’adesione di 2.588 persone con 5 soggetti positivi. Complessivamente nella Regione Marche da venerdì 18 dicembre hanno aderito 98531 persone con 577 casi positivi. Prosegue fino a domani, sabato 9 gennaio, la terza fase nell’Area Vasta 4, che interessa oltre 30 Comuni (esclusi Fermo, Porto Sant’Elpidio e Sant’Elpidio a Mare), i cui abitanti possono recarsi al Fermo Forum per il test. Da ieri la campagna è iniziata (fino al 13 gennaio) in alcune località dell’Area Vasta 1: Fano, Mondolfo, San Costanzo, Mombaroccio, Cartoceto. Sono stati individuati 5 punti di screening. Da lunedì 11 a mercoledì 13 gennaio l’operazione interessa gli abitanti di Fabriano, Sassoferrato, Cerreto d’Esi, Genga, Serra San Quirico e Mergo. E sempre da lunedì 11 a mercoledì 13 gennaio parte lo screening nell’ambito territoriale sociale di Senigallia: 9 Comuni. Si tratta di Senigallia, l’altro a Serra de’ Conti. Si tratta di Senigallia, Castelleone Suasa, Corinaldo, Ostra, Ostra Vetere e Trecastelli (che avranno un centro di riferimento a Senigallia), e Serra De’ Conti, Arcevia e Barbara (centro di riferimento a Serra de’ Conti).

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy