DICHIARATA FALLITA LA INDELFAB, A RISCHIO 566 POSTI DI LAVORO

di Marco Antonini

Fabriano – E’ stato dichiarato il fallimento della Indelfab di Giovanni Porcarelli. Il giudice del Tribunale di Ancona ha rigettato la richiesta di concordato liquidatorio presentato il 30 settembre 2020. L’udienza è stata fissata per il 18 marzo 2021. Sono stati nominati i tre curatori fallimentari: Simona Romagnoli, Sabrina Salati e Luca Cortellucci. La segreteria Fiom di Ancona parla della “fine dell’illusione”. Decretato il fallimento della Indelfab, ex JP. È stata pubblicata nel pomeriggio di oggi, 1 dicembre, la sentenza del tribunale di Ancona sezione fallimentare con cui viene sancito il fallimento della Indelfab di Fabriano. “È una notizia disastrosa per le lavoratrici, i lavoratori ed il territorio tutto, nel momento in cui si stava cercando di costruire percorsi per il rilancio e la salvaguardia occupazionale” il commento del sindacato. “Anziché agire in maniera unilaterale, l’azienda avrebbe dovuto confrontarsi con le organizzazioni sindacali e condividere il percorso, nell’interesse delle persone. Dopo aver respinto il concordato ad inizio anno, anche questa nuova istanza della Indelfab viene rigettata, a dimostrazione che le scelte fatte non erano quelle corrette, come da noi più volte dichiarato”. La Fiom “fa appello a tutte le istituzioni affinché le lavoratrici ed i lavoratori non siano lasciati soli, a cominciare dalla possibilità di utilizzo di tutta la cassa per cessazione. Se veramente esistono progetti o proposte, è il momento di renderle esplicite, ora”. I lavoratori sono in cassa integrazione fino al prossimo maggio, ma per loro si apre il baratro del licenziamento con due anni di Naspi. Coinvolti 294 lavoratori a Fabriano e 272 a Gaifana, in Umbria.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy