UN INDIRIZZO ALBERGHIERO A FABRIANO, RIUNIONE ALL’IIS MERLONI-MILIANI

Fabriano – Un indirizzo alberghiero nella città della carta. Si studia il progetto lanciato alcuni anni fa dal preside Strona. Potrebbe essere una buona occasione per potenziare l’attrattività del comprensorio. La settimana scorsa è stata indetta una riunione on-line, dal Presidente della Provincia di Ancona, Luigi Cerioni, alla “presenza” del Sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli, del Sindaco di Sassoferrato, Maurizio Greci, del Dirigente Scolastico IIS Morea-Vivarelli, Emilio Procaccini e del Dirigente Scolastico IIS Merloni-Miliani, Oliviero Strona. All’ordine del giorno la potenziale nascita di un nuovo indirizzo di studi nella nostra città. L’idea messa su carta e già presentata ufficialmente agli organi competenti, dal Preside Strona nel 2017, ha oggi delle chances di essere trasformata in realtà e vederne la luce presso l’IIS Merloni Miliani di Fabriano, a completamento dell’Offerta Formativa del settore professionale che andrebbe così ad arricchirsi ulteriormente, rispetto a quanto esistente.

“Forse mai come oggi, in un periodo di forte crisi, dovuta alla pandemia, alla realtà economica del comprensorio che continua nel suo trend negativo come ormai da anni, e allo spopolamento del nostro territorio, urge un colpo di coda, per dare nuove possibilità di lavoro ai nostri giovani. Come sappiamo – riferiscono dalla scuola – l’intero mondo che ruota intorno alla ristorazione, rappresenta un aspetto significativo del nostro paese, con risultati positivi sotto gli occhi di tutti. Le realtà di un indirizzo alberghiero a Fabriano, andrebbero ad innescare interessanti offerte post-diploma, da parte del settore nobile dell’alimentazione. Non bisogna dimenticare che la città della carta, è già nota a livello internazionale, anche per alcuni prodotti culinari; uno su tutti, il famoso “salame lardellato”.

Le figure italiane formate professionalmente in questo settore, non per niente sono richieste in tutto il mondo, senza lasciare in secondo ordine, gli stipendi percepiti dai protagonisti, a vario titolo; cifre davvero importanti. Quali profili migliori per il futuro di un giovane allora?! Passione e compensi adeguati, in un contesto che si dimostra ricco di indotti, per una filiera davvero invidiabile. Basta vedere – prosegue una nota della scuola – come tanti canali televisivi e web trattano continuamente e costantemente da tempo l’argomento, Cucina. Oltretutto, a prescindere, come detto sopra, si arricchirebbe l’intera offerta formativa, dando una spallata al vecchio e segnando un colpo verso una novità spendibile. Novità non improvvisata, qualunquista, ma studiata, dopo approfonditi studi di flussi e derivati”. La riunione in questione è terminata, con l’impegno da parte del Presidente della Provincia, Cerioni, di ritrovarsi di nuovo in un ulteriore step, on line.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy